05/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Qualifiche ePrix Monaco 2021, Da Costa centra la pole position

Qualifiche ePrix Monaco Formula E DS Techeetah
Si sono da poco concluse le qualifiche dell'ePrix di Monaco 2021 valevoli per il Round 7 della Formula E. Antonio Da Costa ottiene la pole.

Si sono da poco concluse le qualifiche dell’ePrix di Monaco 2021 valevoli per il Round 7 della Formula E. Ottima performance per Antonio Felix Da Costa, seguito da Robin Frijns ed Oliver Rowland. Assurda la differenza tra i primi tre, racchiusi solamente in 51 millesimi. Se le premesse sono queste, la gara promette sorprese all’ordine del giorno.

Qualifiche ePrix Monaco 2021, i turni eliminatori

Tra i primi a scendere in pista in Q1 ci sono le due Mercedes e le due Jaguar, ovvero alcuni dei principali protagonisti del Circus elettrico. Si lanciano tutti assieme proprio qualche secondo prima dello scadere del tempo. Il migliore è Frijns in 1:31.638, seguito da Evans con 134 millesimi di distacco. Da sottolineare la toccatina di Bird sul posteriore della vettura di De Vries, in quel momento in fase di preparazione del giro. Passiamo dunque alla Q2: il primo pilota a lanciarsi è Mortara. Lo svizzero non sembra in grado di centrare il passaggio del turno, ma chiude sesto. Vergne, Rowland e Wehrlein si piazzano in P3, P4, e P5, buttando fuori Mortara e ottenendo, temporaneamente, la qualificazione alla SuperPole.

Qualifiche ePrix Monaco Formula E 2021
Edoardo Mortara durante le qualifiche di Formula E dell’ePrix di Monaco : Photo Credit: Virtual Media Center Formula E/Simon Galloway

Terzo lotto di alfieri pronto per la Q3 tra cui Antonio Felix Da Costa, campione in carica di Formula E. Il portoghese apre le danze: primo settore fucsia, secondo verde e terzo pure. Buon giro che lo piazza in P3, mentre Cassidy centra la P6. Poco dopo inizia la Q4, ultimo turno eliminatorio prima della SuperPole. Battesimo della pista per Gunther, seguito a ruota da Nato. Il tedesco ottiene il terzo tempo, un attimo prima del testacoda di Sette Camara alla Anthony Noghes. Esce quindi la bandiera rossa, che costringe alla chiusura forzata della sessione. Tuttavia a Blomqvist e a Buemi viene data la possibilità di effettuare il giro. Purtroppo nessuno dei due si qualifica nella Top 6 dei tempi. Per loro occorre pensare già alla gara.

Risultati SuperPole ePrix Monaco

Dopo le sorprese della Q4, si arriva al momento clou della qualifica. I sei piloti che competono per ottenere la pole position sono Frijns, Evans, Gunther, Da Costa, Vergne e Rowland . È proprio quest’ultimo a partire per primo: il britannico spinge tantissimo, sfiorando diverse volte il muro. Per sua sfortuna il tempo gli viene cancellato, a causa dell’uscita dalla pit-lane con il semaforo rosso. La SuperPole comunque prosegue con Vergne, velocissimo in tutti i settori tranne nel terzo. Il francese però chiude lo stesso al primo posto con un 1:31.376. Tocca dunque a Da Costa, spettacolare e pulito nella guida. Prestazione molto simile rispetto a quella del compagno di squadra, ma sufficiente per mettersi davanti a tutti con soli 59 millesimi di vantaggio.

Arriva anche il turno di Gunther, in battaglia per la pole pur non essendo il più veloce. Alla fine sono 7 i decimi di differenza rispetto a Da Costa, troppi per ottenere un buon piazzamento. Diversa appare la situazione per Evans, il quale rischia subito di finire contro le barriere. Il neozelandese porta però molta velocità nelle curve, riuscendo così a raggiungere la P2 a soli 51 millesimi dal poleman momentaneo. Siamo ormai sul finale della sessione: manca solo Frijns. L’olandese si è guadagnato l’accesso alla SuperPole sin dalla Q1, dimostrando di poter ottenere la pole position. Il pilota Virgin conclude inserendosi al secondo posto; il distacco è di 12 millesimi, un divario davvero minimo ma che consegna la partenza d’onore a Da Costa.

Giacomo Lago