09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Aston Martin: respinto il diritto di revisione per la squalifica di Vettel

Sebastian Vettel

Dopo aver esaminato le nuove prove, la FIA ha respinto il diritto di revisione chiesto da Aston Martin per la squalifica di Vettel.

Nulla da fare per la scuderia Aston Martin che si è vista respingere la richiesta per il diritto di revisione per la squalifica di Vettel dopo il GP d’Ungheria. I commissari non hanno ritenuto rilevanti le prove portate dalla scuderia inglese affinché si potesse rivedere la decisione presa; confermato dunque il secondo posto per Hamilton e il terzo per Sainz, che conquista così il secondo podio con la Rossa. Il team principal della scuderia inglese si è mostrato deluso in seguito alla decisione della FIA; Szafnauer ha inoltre aperto all’ipotesi di un possibile appello.

Respinta la richiesta di revisione di Aston Martin per la squalifica di Vettel

L’ottima gara disputata da Sebastian Vettel in Ungheria con tanto di secondo posto alle spalle di Ocon ha avuto come unico premio quell’illusorio podio. Al termine della gara all’Hungaroring il tedesco era infatti stato squalificato a causa della mancanza di benzina all’interno della sua monoposto. 

Un guasto alla pompa ha probabilmente cambiato le carte in tavola; Aston Martin ha poi deciso di chiedere la revisione della pena, ma i commissari hanno deciso che non era sorto nulla di rilevante affinché la decisone presa potesse essere rivalutata. 

vettel squalifica carburante
Sebastian Vettel – Photo Credit: Aston Martin Cognizant F1 Team Official Twitter Account

Il presunto guasto a bordo della AMR21 numero 5 avrebbe portato parte del carburante a rimanere incastrato all’interno della monoposto; la commissione, che in Ungheria aveva estratto solo 0,3 litri al posto del litro richiesto, non ha però ritenuto rilevante tale spiegazione, motivo per cui la squalifica è stata ufficialmente confermata. 

Szafnauer amareggiato dalla decisione della FIA

Il team principal della Aston Martin si è mostrato un po’ amareggiato della decisione presa dalla Federazione; secondo Szafnauer infatti la gara di Vettel non meritava questo epilogo ma la visione della FIA era ben diversa da quella raccolta dal team di Lawrence Stroll. 

Sebastian ha guidato brillantemente in Ungheria e siamo lieti di aver avuto l’opportunità di mostrare nuove prove significative. Abbiamo ritenuto che tali prove fossero rilevanti, dimostrando così  alla FIA che avrebbe dovuto essere reintegrato dopo la sua squalifica.

Otmar Szafnauer
lawrence stroll aston martin
Vettel e Stroll – Photo Credit: Aston Martin Cognizant F1 Team Official Twitter Account

Sfortunatamente, la FIA ha avuto una visione diversa e, nonostante l’accuratezza delle nostre prove non sia stata contestata, la squalifica di Sebastian è stata confermata perché le nuove prove non sono state ritenute “rilevanti”. Questo è deludente; ora esamineremo la nostra posizione rispetto all’ipotesi di ricorrere all’intero processo di appello. 

Otmar Szafnauer

SEGUICI SU:

Facebook, la nostra pagina ufficiale.
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Chiara Zambelli

About Post Author