09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Brown: “DRS nel 2022? Ottima idea tenerlo”

zak brown lettera

Zak Brown - Photo Credit: McLaren Official Twitter Account

Zak Brown, a.d. McLaren, ha dichiarato di essere favorevole all'eventuale mantenimento del DRS anche nel 2022, per poi valutarne il futuro.

Il prototipo delle monoposto 2022 è stato presentato a Silverstone e i team sono tutti al lavoro sia per concludere quest’anno che per iniziare al meglio la nuova era di F1. Tra cambio di regolamento, budget cap e motori congelati fino al 2025, le scuderie hanno parecchi pezzi da mettere insieme affinchè il puzzle risulti armonioso. Tra le tante discussioni per quelle che saranno le novità del prossimo Mondiale, una in particolare ha impegnato molto; decidere se tenere o meno il DRS anche nel 2022 è un punto ancora discusso, con alcuni favorevoli al mantenimento, come Zak Brown, e altri contrari.

brown drs 2022
Il prototipo della monoposto 2022 – Photo Credit: FIA Official Twitter Account

Brown: “Conservare il DRS nel 2022 è una buona idea, poi si faranno le dovute valutazioni”

Il prototipo presentato a Silverstone in occasione del GP di Gran Bretagna non ha mancato di sollevare dubbi, come ogni novità. In particolare, la monoposto ideata dalla FIA non presentava un elemento che ha dato il via alle discussioni; il DRS infatti non è comparso sulla vettura 2022. L’aerodinamica più semplice delle prossime vetture dovrebbe infatti ridurre il gap tra le macchine, rendendo più semplici i sorpassi.

Ma se da un lato c’è chi ha compreso la scelta, come Toto Wolff, dall’altro invece il dubbio è rimasto. Il team principal della Mercedes ha infatti dichiarato che una tecnologia come il DRS diventa inutile dal momento in cui l’aerodinamica permette già di seguire la monoposto. Di visione diversa è invece Zak Brown; secondo l’a.d. McLaren, bisognerebbe tenere il DRS per poi valutarne l’eventuale eliminazione.

brown drs 2022
Zak Brown e Toto Wolff – Photo Credit: F1

Nessuno vuole mettere in discussione che le prossime monoposto andranno comunque bene, ma non sapremo mai cosa succederà fino a quando non scenderemo in pista. Di conseguenza, credo che tenere il DRS sia una buona idea; poi si faranno le valutazioni come per la Sprint Race. Avrà funzionato come previsto? Bisogna modificarlo? Ne avremo bisogno per poco o dovremo tenerlo per più tempo? Sono tutte domande a cui non potremo rispondere fino a che non andremo sui circuiti.

Zak Brown

SEGUICI SU:

Facebook, la nostra pagina ufficiale.
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Chiara Zambelli

About Post Author