08/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Christian Horner: “La penalità di Bottas? Non è una vera punizione”

Christian Horner accusa nuovamente la Mercedes, dopo l'incidente in Ungheria. Affermando che la penalità data a Bottas vale ben poco.

Christian Horner nuovamente sul piede di guerra, dopo il caos del GP di Gran Bretagna arriva il caos del GP d’Ungheria. Il team principal della Red Bull accusa di nuovo la Mercedes e i suoi piloti. Crede che il team di Brackley abbia usato una “grande strategia” in Ungheria quando Valtteri Bottas ha eliminato entrambe le Red Bull. Inoltre Horner crede che la penalità data al finlandese sia del tutto inutile.

Red Bull vs Mercedes, la guerra continua

Il team principal della Red Bull Christian Horner parte di nuovo all’attacco del team rivale Mercedes. Dopo l’incidente in Gran Bretagna anche in Ungheria ci sono stati problemi. Se in Gran Bretagna sotto accusa c’era Hamilton adesso tocca al compagno di scuderia Bottas. Il finlandese in partenza ha creato una carambola di incidenti dove entrambe le vetture Red Bull hanno subito danni. Perez è stato costretto al ritiro, Verstappen ha concluso invece la gara in decima posizione ma la sua vettura è quasi del tutto danneggiata. Al finlandese della Mercedes è stata data una penalità di 5 posizioni da scontare nel prossimo GP in Belgio.

Horner non è per nulla contento della decisione presa, crede che la penalità sia del tutto inutile rispetto ai danni che ha causato in Ungheria. Data la superiorità della Mercedes, vettura eguagliata solo da quella della Red Bull, il capo squadra prevede che la penalità verrà annullata in soli due giri.

Christian Horner
Christian Horner GP Ungheria – PhotoCredit: RedBullOfficialTwitterAccount

Le dichiarazioni di Christian Horner

Grande strategia della Mercedes. Valtteri ha fatto un ottimo lavoro per loro eliminando entrambe le nostre vetture. Bottas ottiene la penalità per la prossima gara, ma la rifarà in due giri a Spa. Non è una vera punizione. La penalità in griglia non ripara il danno che ci ha fatto, soprattutto quando si guarda al limite di budget. Gli effetti sono immensi, i costi brutali. Le prime impressioni indicano che anche il motore di Perez non è più operativo. È molto frustrante, anche per la Honda, perché non deriva dall’affidabilità, ma da incidenti che non abbiamo causato.

Ascolta PaddockGP!

Non dimenticare di ascoltare l’ultima puntata di PaddockGP. Durante il quarto episodio, abbiamo commentato tutti i punti salienti che hanno animato il weekend del GP di Ungheria assieme al nostro amico Giovanni Armano di ArmanocraziaTV.

SEGUICI SU:

? Facebook, la nostra pagina ufficiale.
? Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
? Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
? YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Mara Romano

About Post Author