09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Daniel Ricciardo: matrimonio con McLaren in crisi?

Il pilota della McLaren Daniel Ricciardo potrebbe lasciare il team di Woking. Troppi i problemi tra il pilota australiano e la sua monoposto.

Il pilota della McLaren Daniel Ricciardo potrebbe lasciare il team di Woking. L’australiano ha avuto tante difficoltà con la sua vettura e ad oggi sembra non avere ancore quel feeling adeguato con la sua McLaren. Il pilota australiano ha un accordo triennale con la squadra di Woking.

Daniel Ricciardo e la McLaren

Ricciardo è passato alla McLaren dalla Renault quest’anno e ha faticato a prendere confidenza con la sua nuova vettura. Una stagione di fuoco dove Ricciardo fa fatica a fare passi avanti con la sua McLaren, l’australiano dice che ogni volta che fa un passo avanti, poi ne fa due indietro. E la parte peggiore è che né lui né la McLaren riescono a capire il perché. Con appena 50 punti in classifica e un miglior risultato nel Gran Premio di Gran Bretagna, Daniel chiude la gara in quinta posizione, Ricciardo segue il suo compagno di squadra Lando Norris che si trova al terzo posto nella classifica piloti.

Al momento sembra che l’unico lato positivo sia che la prossima stagione la Formula 1 introdurrà auto completamente nuove su tutta la linea. Questa potrebbe essere l’unica speranza per Daniel per tornare competitivo. Altrimenti l’opzione è quella di lasciare il team di Woking. Dall’altro lato il team sta cercando in tutti i modi di regolare la vettura in base al pilota australiano. Inoltre l’attuale mancanza di test in pista ha reso ancora ancora più complicato il compito di Ricciardo.

Daniel Ricciardo
Daniel Ricciardo Photo Credit: McLarenOfficialTwitterAccount

Le dichiarazioni di Andrea Stella

È un pilota a cui piace portare la velocità in curva, non necessariamente attaccare la frenata, come richiede la nostra macchina. E penso che abbiamo capito molto rapidamente, quale fosse il problema in termini di sfruttamento di tutta la velocità. E capirlo è buono, perché potremmo modellare questo aspetto, che significa che poi si sa cosa fare in termini di lavoro sul simulatore, lavorando in termini di coaching con il pilota per alcuni aspetti. Questo lo abbiamo capito, ma sappiamo che in Formula 1 i progressi non si vedono necessariamente nel passaggio da una gara all’altra.

Daniel Ricciardo
Andrea Stella – Photo Credit: McLarenOfficialTwitterAccount

SEGUICI SU:

? Facebook, la nostra pagina ufficiale.
? Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
? Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
? YouTube, per gustarti tutti i nostri video

Mara Romano

About Post Author