09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Danni e budget cap: team principal con idee diverse

Gunther Steiner

Andreas Seidl e Gunther Steiner non sono d'accordo con quello che dicono i colleghi di Red Bull e Ferrari in merito ai danni e al budget cap.

Le ultime due gare di F1 hanno messo sotto la lente di ingrandimento un problema legato al budget cap e ai danni causati dagli incidenti. In Gran Bretagna lo scontro tra Verstappen e Hamilton, in Ungheria quello causato da Bottas e Stroll, a Imola ad inizio stagione l’incidente tra Bottas e Russell; senza contare tutti quei contatti che possono risultare più dannosi rispetto a quello che sembrano. Alcuni team principal si sono espressi sulla questione; Binotto e Horner spingono per far pagare i danni ai responsabili nel caso ci siano, mentre altri come Steiner e Seidl pensano faccia parte del gioco.

Siedl: “Danni e budget cap? Siamo noi a dover gestire bene tutto”

Dopo il GP a Silverstone, Horner aveva ipotizzato una nuova linea da seguire visti gli enormi danni che la RB16B di Verstappen aveva riportato; Binotto ha poi seguito il collega della Red Bull, dopo che in Ungheria il motore di Leclerc è stato irrimediabilmente danneggiato dalla manovra errata di Stroll. Quello che i due team principal hanno chiesto è di poter lasciare fuori dal budget cap i danni causati dagli incidenti, facendoli pagare dai responsabili nel caso siano riconosciuti dai commissari.

Il budget cap rappresenta un limite, non solo quindi per lo sviluppo delle vetture, ma anche per le eventuali riparazioni a cui un team non può sottrarsi, soprattutto in caso di incidente. Andreas Seidl, team principal della McLaren, non si è trovato d’accordo con l’idea dei colleghi, spiegando che gli incidenti fanno parte della F1, dunque del budget, e che sta al team gestire tutto al meglio; anche Steiner, come riportato da FormulaPassiont.it, è andato contro alla proposta di Red Bull e Ferrari.

Andreas Seidl
Andreas Seidl – Photo Credit: McLaren Official Twitter Account

Dobbiamo convivere con queste situazioni ed essere più flessibili. Se all’improvviso abbiamo meno incidenti, che facciamo? Lo abbassiamo di nuovo? No; i contatti fanno parte delle corse e dei rischi ogni team si prende in ogni gara. Non può regolare il budget o cambiare il regolamento in base a quanti incidenti si sono verificati, dunuqe non credo siano necessari cambiamenti su questo tema.

Gunther Steiner

SEGUICI SU:

Facebook, la nostra pagina ufficiale.
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Chiara Zambelli

About Post Author