09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

F1, vaccinati in Bahrain senza green pass: scoppia la polemica

F1 vaccinati Bahrain
F1: i vaccinati in Bahrain sono senza green pass. Scoppia il caos tra quanti, nel mese di marzo, hanno ricevuto il vaccino nel paese asiatico

Diventa un caso la vicenda dei vaccinati in Bahrain. Nel mese di marzo molti addetti ai lavori della F1 si immunizzarono nel piccolo paese del medio oriente che ospitava la prima gara della stagione. Tornati nei paesi d’origine dopo la lunga trasferta, nessuno dei vaccinati ha ancora ricevuto il green pass, indispensabile anche in Italia per accedere a determinati servizi. Una beffa per chi a marzo aveva avuto il privilegio di essere tra i primi a ricevere una doppia dose di Pfizer.

Caso in F1: i vaccinati in Bahrain sprovvisti di green pass

E’ caos in Italia, ma non solo, per gli addetti a lavori di F1 vaccinati in Bahrain nel mese di marzo, in occasione del primo appuntamento della stagione 2021. Ricordiamo che il piccolo stato asiatico offrì la possibilità, a quanti si trovavano in Bahrain per il GP, di vaccinarsi con doppia dose di Pfizer. In molti approfittarono dell’opportunità di immunizzarsi, salvo poi scoprire, di rientro nel paese di residenza, di non avere diritto al green pass. Una situazione di fatto comune a tutti i paesi, come confermato da un addetto ai lavori vaccinato proprio in Bahrain:

Nel nostro caso la vaccinazione è stata effettuata in un paese straniero – ha dichiarato – ovviamente l’abbiamo comunicato al rientro nella nazione d’origine, ed è stato anche registrato. Ma a quanto pare la procedura è davvero difficile. Un collega di un’altra nazione europea si è sottoposto ad una seconda vaccinazione nel suo paese per riuscire finalmente ad avere il green pass

Il pasticcio, oltre ad avere ovvie conseguenze sulla vita quotidiana, potrebbe riflettersi negativamente anche su quella lavorativa. La F1 sta infatti portando avanti la stagione basandosi sul sistema delle bolle e dei tamponi ripetuti ad intervalli regolari, ma non si esclude che in futuro alcuni paesi possano richiedere il green pass per accedere nel terriorio e nei circuiti.

SEGUICI SU:

? Facebook, la nostra pagina ufficiale.
? Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
? Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
? YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Rosanna Greco

About Post Author