17/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Ferrari e Red Bull insieme per il motore 2025

Ferrari Red Bull
Ferrari e Red Bull espongono le loro idee sulla progettazione del nuovo propulsore del 2025. Ovviamente non tutti i team sono d'accordo.

Mettiamo un attimo da parte l’attuale stagione di Formula 1 e pensiamo al futuro. Nel 2025 faranno il loro debutto i nuovi motopropulsori che sono ancora in fase di progettazione. Le idee messe in campo sono molteplici e vedono Ferrari e Red Bull in accordo per la progettazione di un motore a 4 cilindri a costi ridotti.

Ferrari e Red Bull vedono la F1 con V4 e quattro ruote motrici

Ferrari e Red Bull sono unite dalla stessa idea su come dovrebbe essere sviluppato il prossimo motore che verrà montate sulle monoposto a partire dal 2025. Secondo le idee e i pareri dei piani alti dei due team di Formula 1, il prossimo motore dovrà essere efficiente ma dovrà comunque mantenere dei costi bassi e irrisori nella progettazione rispetto le power unit attuali. Almeno questo è ciò che ha dichiarato Helmut Marko alla testata tedesca Speed Week:

I diritti a livello di proprietà intellettuale che abbiamo acquisito dalla Honda scadranno nel 2025, siamo aperti ad un propulsore del tutto diverso rispetto alle power unit attuali e siamo contrari invece al ridimensionamento dei propulsori attuali e all’inutile MGU-H che non ha alcuna ricaduta a livello di ricerca e benefici sulle vetture stradali. Credo che la strada da seguire sia quella della standardizzazione di batterie, Kers e turbocompressore. Ciò che conta è abbia un alto numero di giri e che faccia rumore, con costi inferiori al milione di euro ad unità.

Per quanto riguarda la casa di Maranello, il parere non cambia. Secondo la Ferrari bisogna cambiare registro e revitalizzare la massima categoria automobilistica con un motore nuovo ed innovativo. Per questo si pensa ad un motore a quattro cilindri che magari porterà anche all’ingresso in F1 delle quattro ruote motrici e di team come Audi e Porsche.

C’è chi mette i bastoni tra le ruote

I 10 team presenti in F1, ovviamente non tutti possono pensarla alla stessa maniera e c’è chi, infatti, rema contro le idee di Ferrari e Red Bull. Secondo Mercedes e Alpine, il motore a 4 cilindri e le quattro ruote motrici non sono necessari alla F1.

Se introduciamo bio-carburanti ad impatto zero a livello di emissioni di CO2 non è necessario intraprendere la strada del quattro cilindri. Perché reinventare la ruota? Le quattro ruote motrici invece obbligherebbero una drastica rivisitazione dei progetti delle vetture, che sarebbero ancora più pesanti e i costi sarebbero decisamente alti. Non ha molto senso.

SEGUICI SU:

? Facebook, la nostra pagina ufficiale.
? Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
? Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
? YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Raffaello Caruso

About Post Author