09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Futuro Maverick Vinales, ecco cosa può decidere Yamaha

Maverick Vinales

photo credit: motogp.com

Il futuro di Maverick Vinales è tutto da decidere. Nel 2022 sarà legato ad Aprilia, mentre il proseguo della stagione è nelle mani di Yamaha.

Il futuro di Maverick Vinales è ancora del tutto incerto. Questo se parliamo dell’immediato futuro, perché per la prossima stagione lo spagnolo sarà in sella all’Aprilia. Dopo la sospensione da parte di Yamaha nel GP d’Austria, ora ad Iwata dovrà essere presa una decisione per quanto concerne il proseguo della stagione. Le opzioni sul tavolo sono quattro e la scelta potrebbe condizionare pesantemente entrambi le parti in causa.

Il futuro di Maverick Vinales sarà deciso prima del GP di Silverstone

Dopo essere stato costretto a saltare il GP d’Austria al Red Bull Ring per motivi disciplinari, lo spagnolo aveva deciso di raccontare più nel dettaglio la vicenda. Un momento di grande frustrazione che portò Vinales ad “infierire” sulla sua stessa moto, producendo dei fuori giri al motore con il rischio di comprometterne l’utilizzo e la sicurezza in pista.

Le scuse rivolte a Yamaha sono state rilasciate anche ai microfoni di Antonio Boselli, inviato di Sky Sport MotoGP nel paddock del Motomondiale. Secondo quanto emerso dalla tre giorni in Austria, ci sarebbero ben quattro possibili scenari nell’ormai incrinato rapporto tra Maverick Vinales e la casa giapponese:

  • Yamaha sceglie di accettare le scuse del pilota spagnolo, tornando così in pista già a Silverstone. Egli concluderebbe le rimanenti tappe della stagione 2021.
  • Yamaha sceglie di licenziarlo per giusta causa, ipotesi che per molti non sarebbe una sorpresa.
  • Vinales e la casa di Iwata rescindono consensualmente il contratto. In questo caso Vinales sarebbe libero da qualsiasi vincolo. Wild card con Aprilia già nel 2021 per prendere confidenza con la nuova moto?
  • Opzione esonero. Così facendo Maverick resterebbe fuori dal campionato, ma comunque sotto contratto Yamaha fino al termine del 2021.

Tra i quattro, lo scenario più conveniente per entrambe le parti sarebbe quello di fare la “pace”. Gli attriti ci sono da ambe due le fazioni, ma trovare un punto d’incontro gioverebbe tanto sia a Maverick Vinales che alla Yamaha. Soprattutto perché Quartararo avrebbe un alleato in più nella lotta al titolo, con lo spagnolo che potrebbe sottrarre punti preziosi agli avversari. In più la casa dei tre diapason è attualmente 2^ nel campionato costruttori a -3 punti dalla Ducati e 1^ nella classifica dei team. La tripla corona non è utopia e il contributo di Maverick è fondamentale. Anche perché stare lontano dalla pista fino al prossimo marzo potrebbe condizionare fortemente le sue prestazioni, in una MotoGP sempre più combattuta sul filo dei millesimi.

SEGUICI SU:

Facebook, la nostra pagina ufficiale.
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Riccardo Zoppi

About Post Author