09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Gasly: “Spero che il nuovo regolamento renda la F1 come la MotoGP”

Pierre Gasly, pilota AlphaTauri, ha dichiarato di come gli piacerebbe, con il cambio di regolamento, vedere una F1 simile alla MotoGP.

Il cambio di regolamento nel mondo della F1 è una delle novità più attese sia fuori che dentro i paddock; non solo per l’avvento di una nuova era dopo quella turbo-ibrida, ma soprattutto per vedere se davvero il gap tra i vari team ha possibilità di essere ridotto. Una speranza nutrita non solo dagli appassionati, ma anche dagli stessi piloti; battagliare in pista è infatti il loro pane quotidiano e la troppa differenza tra le varie scuderie spesso non rende possibile questo aspetto fondamentale. Tra questi c’è anche Pierre Gasly che, come riportato da FormulaPassion.it, ha dichiarato che spera che il regolamento nuovo possa ridurre il gap in F1 così come accade in MotoGP.

Gasly e la voglia di una F1 simile alla MotoGP

L’obiettivo della nuova era di F1, ormai quasi alle porte, è quello di riuscire a ridurre il divario tra le varie scuderie; non solo a livello economico, ma anche e soprattutto in pista, dove le vere forze sono sotto gli occhi di tutti. I piloti di F1 hanno anch’essi questa speranza e tra questi figura anche Pierre Gasly; il giovane francese dell’AlphaTauri ha infatti dichiarato di come gli piacerebbe una F1 in stile MotoGP, con tanti sorpassi e un gap tra vetture decisamente minore.

Credo che il cambio regolamentare possa portare a realizzare questo obiettivo; un po’ come si vede, ad esempio, in MotoGP. È una categoria che trovo affascinante, perché ci sono sei marchi e tutti loro hanno la concreta possibilità di vincere qualche gara durante la stagione; le prestazioni sono bilanciate e sempre molto vicine tra loro. Spero che questo sia il prossimo target della F1; così ogni pilota potrebbe aver modo di vincere e le gare sarebbero meno prevedibili.

Pierre Gasly
gasly f1 motogp
Gasly in mezzo a Verstappen e Hamilton, GP Ungheria 2021 – Photo Credit: Red Bull Content Pool

Ci sono team che vantano tante risorse, anche economiche, accumulate nel corso degli anni. L’esperienza che possiedono è di gran lunga superiore a quella di scuderie più piccole o con budget minori; con tutto quello che hanno alle spalle sarà comunque difficile prenderli. Comunque credo che la F1 stia prendendo la giusta direzione per iniziare a ridurre il gap tra squadre. Se dovesse succedere anche i team di metà classifica potrebbero puntare a risultati migliori oltre che a possibili podi.

Pierre Gasly

SEGUICI SU:

Facebook, la nostra pagina ufficiale.
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Chiara Zambelli

About Post Author