09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Squalifica Vettel: ufficiale l’appello di Aston Martin

Sebastian Vettel

Dopo la squalifica di Sebastian Vettel dal GP d'Ungheria per mancanza di benzina, Aston Martin ha presentato reclamo per la decisione.

Tra le tante emozioni che il GP d’Ungheria ha suscitato c’è stata anche la suspense sulla classifica finale, che ad oggi resta ancora in dubbio. Ocon, Vettel, Hamilton. Questo l’ordine in cui i piloti hanno tagliato traguardo all’Hungaroring; ma i problemi non sono finiti dopo la bandiera a scacchi, con Vettel che nella serata di domenica ha ricevuto la squalifica, regalando così il podio a Sainz. Il motivo di tale decisione è semplice; la FIA non ha infatti trovato la quantità giusta di benzina all’interno della monoposto numero 5. Passati quattro giorni, la Aston Martin ha infine deciso di presentare un reclamo per la squalifica di Vettel, ritenuta ingiusta e causata da un malfunzionamento.

Squalifica Vettel: presentato reclamo

Un GP senza fine quello che si è corso in Ungheria prima della pausa estiva. Dopo la squalifica di Sebastian Vettel avvenuta per la mancanza del giusto quantitativo di benzina, la Aston Martin ha deciso di fare ricorso contro la decisione presa dalla FIA. La scuderia ha confermato le iniziali intenzioni con un comunicato, ritenendo la squalifica un’ingiustizia visto il probabile malfunzionamento della pompa della benzina che non ha quindi permesso di estrarre la quantità richiesta dal regolamento.

vettel squalifica
Sebastian Vettel, GP Ungheria – Photo Credit: Aston Martin Cognizant F1 Team Official Facebook Account

Aston Martin richiede il diritto di revisione e inizia le procedure di appello. Dopo che Sebastian Vettel ha concluso al secondo posto il GP d’Ungheria domenica 1 agosto, il pilota è stato squalificato in seguito al mancato prelievo di un campione pari ad 1 litro di carburante dalla sua vettura al termine della gara. Non c’era e non c’è alcuna ipotesi che la vettura abbia tratto vantaggio in termini di prestazioni dalla presunta violazione del regolamento, o che sia stata commessa deliberatamente. Visto che i dati del team indicavano che c’era più di 1 litro di carburante dopo la gara. 1,74 litri dai dati, il team ha immediatamente richiesto il diritto di revisione; inoltre il team procederà in appello perché ha scoperto nuove prove significative, non disponibili ai commissari FIA al momento della decisione.

Ascolta PaddockGP!

Non dimenticare di ascoltare l’ultima puntata di PaddockGP. Durante il quarto episodio, abbiamo commentato tutti i punti salienti che hanno animato il weekend del GP di Ungheria assieme al nostro amico Giovanni Armano di ArmanocraziaTV.

SEGUICI SU:

Facebook, la nostra pagina ufficiale.
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Chiara Zambelli

About Post Author