09/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Valentino Rossi e motorsport, un amore eterno

Valentino Rossi Formula 1

Nel corso della giornata di ieri Valentino Rossi ha annunciato il ritiro a fine stagione, mettendo la parole fine ad una delle carriere più lunghe e vincenti carriere non solo della MotoGP, ma di tutto il motorsport. The Doctor però non è solo Motomondiale perché nel corso delle sua carriera, ha corso anche in altre categorie, dalla F1 alla WRC, passando per ai mondiali endurance delle due e quattro ruote.

I test in Formula 1 con Ferrari e Mercedes

Il primo contatto con una monoposto di F1 per Valentino Rossi fu nel lontano aprile 2004, quando guidò una Ferrari, usando uno dei caschi di Schumacher per essere meno riconoscibile. Rossi guidò la monoposto della scuderia di Maranello anche nel 2005, sotto i consigli di Marc Gene e nel famoso test collettivo del 2006. In quella giornata di test a Valencia, Rossi arrivò a meno di sette decimi dal tempo di Michael Schumacher nonostante una macchina depotenziata. Alla Ferrari ci fecero un pensiero in quel periodo, ma Rossi decise di rimanere con Yamaha in MotoGP.

Valentino Rossi F1
Lo scambio di veicoli tra Valentino Rossi e Lewis Hamilton – Photo Credit: Mercedesamgf1.com

Un’altra possibilità di debuttare in F1 per Rossi ci fu nel 2009, quando Massa sì infortunò e si vociferava ai tempi un suo debutto al GP d’Italia. Valentino Rossi stesso e il Team Principal di Ferrari dell’epoca Stefano Domenicali, in comune accordo decisero di non intraprendere quest’avventura perché sarebbe stato più un rischio che un divertimento. Valentino Rossi è tornato a guidare una monoposto della Formula 1 nel 2019. In quell’11 dicembre Rossi guidò a Valencia la Mercedes del 2017 di Lewis Hamilton. Il pilota inglese invece fece il percorso inverso quel giorno, salendo in sella della Yamaha Monster del pilota di Tavullia.

L’avventura nel WRC e nel Rally di Monza

Un’altra passione di Rossi, sono i rally. The Doctor disputò tre appuntamenti nel WRC. Il primo nel 2002 nel RAC di Gran Bretagna, con Peugeot, senza però concludere l’appuntamento. Discorsi diversi invece nel 2006 dove arrivò in undicesima posizione con la Subaru, mentre nel 2008 alla guida di una Ford ha concluse in dodicesima posizione. Dalla seconda metà degli anni 2000 Rossi, gareggiò al Rally di Monza, vincendo sette edizioni (2006, 2007, 2012, 2015, 2016, 2017, 2018) e concludendo al secondo posto in altre quattro (2008, 2011, 2013, 2014).

Valentino Rossi Rally
Valentino Rossi in azione durante il Rally di Monza – Photo Credit: monsterenergy.com

Valentino Rossi passione Endurance

Infine l’ultima grande passione di Valentino Rossi nel motorsport è l’endurance delle due e quattro ruote. Nel luglio del 2000, durante la sosta estiva della 500cc, il pilota di Tavullia chiede alla casa giapponese di partecipare alla 8 ore di Suzuka dell’EWC. I vertici di HRC, che solitamente faticano non poco nel convincere i piloti occidentali a partecipare alla gara di durata, accettarono subito. Rossi corse così la 8 ore di Suzuka, con Colin Edwards, ma i due si ritirano dalla gara a causa dei problemi tecnici sulla Honda del team Castrol.

Valentino Rossi endurance
Il futuro di Valentino Rossi sarà nell’endurance? – Photo Credit: Ferrari.com

Valentino non demorse e ci riprovò nel 2001, insieme sempre ad Edwards e con l’aggiunta di Kamada. Il risultato questa volta fu positivo, con la Honda numero 11 portata sul gradino più alto del podio. Con questa vittoria, Rossi è al momento l’unico pilota italiano ad aver vinto la gara di durata di moto più importante al mondo. Un’altra avvenuta di Rossi nell’endurance, questa volta a quattro ruote, si è disputata il 14 dicembre 2019 quando ha partecipato, insieme al fratello minore Luca Marini e all’amico Alessio “Uccio” Salucci, alla 12 ore del Golfo vincendo nella categoria PRO AM alla guida di una Ferrari 488 GT3. Con lo stesso team e squadra, ha corso anche l’edizione successiva giungendo nella classe GT3 Pro-Am al terzo posto.

SEGUICI SU:

Facebook, la nostra pagina ufficiale.
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Simone Cervelli

About Post Author