06/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Andrea Iannone racconta i sacrifici dei suoi genitori e la vittoria in MotoGP

Andrea Iannone
Ieri sera durante la puntata di Ballando con le stelle, Andrea Iannone ha alcuni momenti molto particolari nel corso della sua vita.

Ieri sera durante la puntata di Ballando con le stelle, Andrea Iannone ha dovuto ricordare uno o più momenti molto particolari nel corso della sua vita. Il pilota abruzzese ha così parlato dei sacrifici che hanno fatto i suoi genitori per farlo correre con le moto e della sua prima vittoria in MotoGP, avvenuta in Austria nel 2016.

I sacrifici dei genitori per far proseguire il sogno da motociclista di Andrea Iannone

Andrea Iannone è stato protagonista nel bene e nel male a Ballando con le stelle. Ieri sera The Maniac, nel noto talent show sul mondo del ballo, purtroppo è stato eliminato, prima bocciato da alcuni giurati ed infine dal voto del pubblico da casa. L’ex pilota MotoGP avrà comunque una possibilità di accedere alla finale la prossima settimana, quando uno dei concorrenti eliminati verrà ripescato. L’ex pilota però ieri, in una delle prove speciali di Ballando con le stelle, ha dovuto raccontare un aneddoto della sua vita e ha parlato dei sacrifici fatti dai suoi genitori per farlo correre con le moto.

Andrea Iannone Ballando con le stelle
Iannone ha concluso dal 2010 al 2012 sempre in terza posizione nella classifica piloti del mondiale Moto2 – Photo Credit: MotoGP.com

Il momento più duro della mia vita io lo rivedo nel mio mondo, nel mondo delle corse, delle moto e quindi lo associo sicuramente ad una vittoria, dove vieni ripagato e ti senti ripagato dei tanti sacrifici e dei tanti sforzi. I miei genitori hanno sacrificato tutto quello che potessero sacrificare nella loro vita pur di dare a me la possibilità di proseguire questo sogno. Per i miei genitori è stato un salto nel buio e non c’è giorno in cui non ci penso. Potevamo perdere tutto per colpa mia.

Andrea Iannone

Iannone parla della sua vittoria al GP d’Austria 2016 in MotoGP

Iannone ha poi raccontato della sua prima (ed al momento unica) vittoria in MotoGP, ma soprattutto spera un giorno di tornare a vivere belle emozioni. Inoltre l’ex pilota di Ducati, Suzuki ed Aprilia non ha parlato della vicenda doping spiegando che per lui è bello raccontare le cose belle.

Andrea Iannone vittoria MotoGP
Andrea Iannone con la vittoria a Spielberg, aveva riportato la Ducati sul gradino più alto del podio in MotoGP dopo oltre sei nani – Photo Credit: MotoGP.com

Era il 14 agosto 2016, mi trovavo in Austria a Spielberg, partivo in pole. La sera prima sono andato a dormire alle 5:00 e alla fine alle 10:00 avevo il warm-up, ma sono riuscito a fare lo stesso la pole position e in gara giro veloce e vittoria. È stata una gara dove all’ultimo momento, noi avevamo deciso di partire con una gomma e all’ultimo minuto in griglia, ho deciso di cambiare tutto. Alla fine abbiamo corso questo rischio e tagliare il traguardo per primo è stato bellissimo. Se penso alla frase uno su mille ce la fa, credo che probabilmente ce l’ho fatta, però non è finita. Penso che manchi qualcosa. Sono nato per fare questo e non può finire così. Quindi non voglio dire che quella resterà l’unica emozione. Sono uno che per vivere deve provare delle emozioni molto forti e penso che c’è ne siano altrettante per me. Quindi, penso che non sia finita.

Andrea Iannone

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Simone Cervelli