05/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Bagnaia: “Ad Aragon è scattato qualcosa nella mia testa”

Pecco Bagnaia

photo credit: motogp.com

Il pilota della Ducati sembra pronto per una stagione da protagonista assoluto.

Pecco Bagnaia è la più vivida speranza italiana in MotoGP. Insieme a lui mettiamo anche Franco Morbidelli, che purtroppo ha dovuto trascorrere un 2021 martoriato dall’infortunio al ginocchio. Proprio per questo motivo, il pilota della Ducati si pone come vero antagonista di Fabio Quartararo, grazie anche all’incredibile finale di stagione che è riuscito a mettere in piedi. Nelle ultime sei gare del 2021, il pilota di Chivasso ha conquistato 5 pole position consecutive, 4 vittorie e un 3° posto. Le basi per il 2022 sono ben salde e l’obiettivo è quello di riportare il titolo MotoGP in Italia. L’iride manca dal 2009 con Valentino Rossi e da ben 8 stagioni consecutive (2013-2021) un italiano si classifica secondo nella classifica del mondiale.

La vittoria di Aragon può essere la chiave di volta della carriera di Bagnaia

Il crocevia della stagione del numero 63 è stata la gara di Aragon. Lì il pilota della VR46 Riders Academy è riuscito ad unire tutti i pezzi di un puzzle che non ne voleva sapere di incastrarsi perfettamente. La velocità c’era, ma puntualmente o un errore o un inconveniente tecnico andavano a rovinare i suoi piani. Ora però Pecco Bagnaia è sicuro di aver trovato la strada giusta per puntare finalmente al colpo grosso:

Personalmente, la vittoria di Aragon è stata la più incredibile. Era la prima vittoria, arrivata dopo una grande battaglia con Marc Marquez. Mi sono divertito molto per tutto il weekend. Da quel momento ho iniziato a divertirmi sempre di più ogni volta che scendevo in pista, in ogni sessione, fino al termine della stagione. Quindi penso di dover lavorare su questo, per essere sempre concentrato e divertirmi ogni volta. Sono sicuro che questo approccio fosse il segreto di Valentino, godersi ogni volta che correva.

pecco bagnaia ducati gp22
Bagnaia impegnato nei test di Jerez con la Desmosedici GP22 – Photo Credit: motogp.com

Ad Aragon è scattato qualcosa nella mia testa, e anche qualcosa nella mia carriera. Penso di dover lavorare su questa cosa per fare in modo che sia sempre così. Nel 2022 Vale non ci sarà, ma penso che sarà comunque molto vicino a me, o vicino al pilota che avrà bisogno del suo aiuto. Lui è il nostro mentore e ci aiuterà sicuramente. Non sarà facile perché sarà impegnato con il suo nuovo lavoro con le auto, ma per noi troverà sempre tempo.

Francesco Bagnaia, pilota Ducati Lenovo Team

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Riccardo Zoppi