06/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Binotto con le mani avanti: “Ferrari tornerà a vincere, ma il titolo non è un obbligo”

Binotto Ferrari 2022

ferRARI F1 GP ABU DHABI - GIOVEDI 09/12/2021 credit @Scuderia Ferrari Press Office

Mattia Binotto parla degli obiettivi futuri della Ferrari del 2022. Vincere sarà possibile, ma il titolo non è un obbligo.

Mattia Binotto torna a parlare di quello che sarà la Ferrari del 2022, dopo le recenti rivelazioni su quella che sarà la monoposto della prossima stagione. Tornare al vertice è l’obiettivo principale della Ferrari, ma pare non essere quello della prossima stagione.

Non è un obbligo conquistare il Mondiale per la Ferrari del 2022

Almeno questo secondo Mattia Binotto, team principal della Ferrari, che non ritiene essere un obbligo conquistare il titolo nel 2022. Ma allora quando sarà il momento giusto? Il 2022 sarebbe stato l’anno deciso, quello del riscatto, per la Ferrari che tutti i fan attendevano quasi come fosse l’anno del ritorno del Messia, un momento unico e magico per rivedere al vertice delle classifiche la Scuderia per antonomasia.

Eppure, stando alle ultime dichiarazioni, Mattia Binotto ha confermato che la nuova Ferrari del 2022, progetto 674, tornerà sì a vincere, ma non è detto che la conquista del titolo sia obbligatoria. Bisognerà lavorare minuziosamente per arrivarci e scavalcare due team (Mercedes e Red Bull) nettamente superiori alla Ferrari.

Dobbiamo affrontare due team molto forti, abituati a vincere, sarebbe presuntuoso dire che li batteremo. Però l’ambizione è lottare per le pole e le vittorie – afferma Binotto -. Un’altra stagione come l’ultima non sarebbe accettabile, dobbiamo fare un passo in avanti decisivo, a patto che non si consideri un obbligo conquistare il Mondiale.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Raffaello Caruso