04/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Tardozzi fiducioso: “Non vedo l’ora di vedere un pilota Ducati vincere il titolo nel 2022”

Tardozzi
Davide Tardozzi prevede un futuro prossimo prolifico per Ducati che nel 2022 potrebbe avere la grande chance di tornare a vincere il mondiale

Il team manager Davide Tardozzi si sente fiducioso per il 2022, auspicando la possibilità di tornare a vincere un mondiale piloti. Nel 2021 Ducati ha fatto uno step ulteriore dalle scorse stagioni, ora manca il passo finale.

Le parole di Tardozzi

Davide Tardozzi è un veterano dei paddock mondiali, dalla SBK fino ad arrivare alla MotoGP. La sua esperienza non è da sottovalutare e il 2021 ha dato parecchi spunti al team manager per pensare in grande.

Nonostante il titolo sia sfuggito a Francesco Bagnaia a favore di Fabio Quartararo, Ducati ha conquistato il titolo costruttori, sintomo di un prodotto che permette ai piloti di essere competitivi per la vittoria. Dai podi di Enea Bastianini alle vittorie di “Pecco”, il team manager Ducati ha riassunto a MotoGP.com il 2021 della casa di Borgo Panigale, dando anche un nove come voto complessivo alla squadra.

Il team Ducati ufficiale rinnovato nei suoi piloti, Miller e Bagnaia – photo credits: motogp.com

Penso che sia stata una buona stagione. Abbiamo apportato importanti modifiche alla squadra per il 2021 e sostituito entrambi i piloti. Alla fine siamo riusciti a lottare per il titolo piloti quasi fino all’ultimo con Pecco. Quindi nel complesso è stata una stagione positiva. La squadra e i piloti abbiano fatto un ottimo lavoro e l’atmosfera è incredibilmente buona. Speriamo di ottenere dieci punti su dieci l’anno prossimo

Testa al 2022

Le premesse ci sono tutte per sognare. E questo è il pensiero razionale di Davide Tardozzi che vede una squadra crescere costantemente e che è riuscita a rivoluzionarsi, senza snaturarsi. La casa di Borgo Panigale si può considerare artefice di molte innovazioni tecnologiche che ora possiamo vedere in quasi tutti i team di MotoGP, dalle “alette” aerodinamiche, al famigerato holeshot.

Tardozzi
Il continuo sviluppo della Desmosedici GP ai test di Jerez – photocredits: motogp.com

Il team ufficiale ha accolto due nuovi piloti, rinunciando ad Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci per far posto a Francesco Bagnaia e Jack Miller. Questi ultimi, a detta di Tardozzi, condividono in modo sereno il box, anche se si sa che se si lotterà per qualcosa di importante, i rapporti facilmente potrebbero incrinarsi.

Ciò che apprezzo di più è il buon rapporto tra Bagnaia e Miller. Capiscono di essere rivali in pista, ma si rispettano molto. E vedo che lavorano duro per migliorare la collaborazione. Condividono i dati e ho visto spesso Pecco andare da Jack dopo le prove o viceversa per discutere di cosa stava succedendo. Capiscono che entrambi beneficiano di questa cooperazione. Spero che continui ad essere così anche in futuro. E non vedo l’ora di vedere un pilota Ducati vincere il titolo mondiale piloti nel 2022

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Simone Massari