06/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Dakar 2022 Stage 12, Nasser Al-Attiyah vince il quarto titolo e Sunderland il secondo in moto

Dakar 2022 Stage 12
Lo Stage 12 della Dakar 2022 chiude lo storico rally raid. Il vincitore assoluto auto è Nasser Al-Attiyah e Sam Sunderland vince nelle moto.

Nasser-Al Attiyah e Sam Sunderland vincono la 44esima edizione della Dakar rispettivamente nelle loro rispettive categorie auto e moto. Bisogna ricordare la tragica scomparsa di un giovane capo meccanico avvenuta durante lo Stage 12 della Dakar 2022.

Nasser Al-Attiyah la spunta su Loeb e vince la sua quarta Dakar

Il pilota qatariota e portacolori di Toyota Gazoo Racing Nasser Al-Attiyah ha vinto solo due delle 12 tappe, entrambe nella prima settimana, ma ha mostrato una notevole costanza durante il rally-raid, mentre i suoi rivali sono stati abbandonati per errori di navigazione o problemi meccanici. Il risultato fa di Al-Attiyah il secondo pilota di maggior successo nella storia della categoria delle vetture Dakar, a pari merito con il finlandese Ari Vatanen e solo dietro alle otto vittorie di Stephane Peterhansel.

La chiave del trionfo assoluto di Al-Attiyah è stata la tappa di apertura vicino ad Ha’il, dove lui e il copilota Matthieu Baumel hanno trovato correttamente un punto di passaggio difficile che ha messo in difficoltà la maggior parte del gruppo, incluso Carlos Sainz dell’Audi. Ciò ha lasciato Loeb come l’unico rivale rimasto di Al-Attiyah, ma il francese è stato anche costretto a recuperare il ritardo quando un albero di trasmissione del suo BRX Hunter preparato per Prodrive si è rotto durante la fase 3, costandogli mezz’ora.

Dakar 2022 Stage 12 Nasser Al-Attiyah
Al-Attiyah a bordo del suo Toyota GR Hilux – Photo Credit: Dakar Media Center

Loeb è riuscito a ridurre il distacco a meno di 30 minuti alla fine della penultima tappa – prima che una penalità per eccesso di velocità annullasse parte del suo buon lavoro – ma Al-Attiyah non ha mai rischiato di perdere il comando poiché ha controllato il suo ritmo con una strategia priva di rischi.

Terminando un sicuro 19° posto nel breve test finale di 164 km tra Bisha e Jeddah, il 51enne ha conquistato una vittoria alla Dakar per la prima volta da quando il rally si è trasferito in Arabia Saudita, con i suoi precedenti tre successi nel 2011 (Volkswagen), 2015 (X-raid Mini) e 2019 (Toyota) in arrivo durante la sua era precedente in Sud America.

Sébastien Loeb Dakar 2022 Stage 12
Sébastien Loeb a bordo del suo BRX – Photo Credit: Dakar Media

Il francese ha combattuto regolarmente in testa alla BRX Hunter pesantemente rivista, vincendo lo stesso numero di tappe di Al-Attiyah, ma non è mai riuscito a riprendersi da quello che David Richards di Prodrive ha descritto come un “errore di montaggio” nella Fase 3.

Il pilota saudita Yazeed Al Rajhi è stato il migliore degli indipendenti con la Toyota Overdrive, finendo dietro a Loeb sul podio assoluto al terzo posto.

Sam Sunderland fa il bis su KTM

Sam Sunderland vince per la seconda volta in carriera la Dakar. Il 32enne torna a vincere la competizione dopo 5 anni (prima vittoria risale al 2017) portando al trionfo il team GasGas branidzzato da KTM per la prima volta. Finale amaro per Honda HRC che deve accontentarsi del secondo posto ottenuto da Pablo Quintanilla, vincitore dello Stage 12, che ha chiuso davanti a Toby Price e a José Ignacio Cornejo.

Sam Sunderland
Sam Sunderland in volata verso il traguardo – Photo Credit: Dakar Media

È degna di nota la performance di Danilo Petrucci. L’ex pilota di MotoGP è riuscito a distinguersi positivamente durante la Dakar portando a casa un glorioso successo di tappa. Ha chiuso la tappa 12 in 32esima posizione.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Raffaello Caruso