07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

KTM Red Bull, Oliveira e Binder pronti a lottare nel 2022

ktm red bull motogp presentazione

La nuova RC16 del team RedBull KTM Factory Racing - Photo Credit: KTM Factory Racing Official Twitter Page

I due hanno concluso la stagione 2021 rispettivamente al 14° e 6° posto in classifica.

Il team KTM Red Bull ha presentato ieri le RC16 di Oliveira e Binder per la stagione 2022. I due, già compagni di team in Moto2, saranno alla loro seconda stagione insieme nel team ufficiale MotoGP. Dopo un campionato travagliato che li ha comunque visti vincitori in un GP (Oliveira a Barcellona e Binder in Austria), i due vogliono invertire la tendenza e portare KTM stabilmente nelle posizioni nobili della classifica.

Le dichiarazioni di Oliveira e Binder dopo la presentazione del team KTM Red Bull

In seguito all’evento di presentazione delle moto, i piloti si sono concessi alla stampa per una sessione di domande. Ecco cosa ha detto Miguel Oliveira, da poco diventato papà:

L’allenamento è andato bene, sono riuscito a passare tanto tempo in pista. Mi sento pronto per fare un buon test in Malesia. Devo essere più costante, dato che non sono sempre riuscito a finire la gara. Devo trovare un buon bilanciamento della moto, perché quando ci riesco sono sempre molto veloce. Dopo l’infortunio in Austria il mio polso non si è mai ripreso del tutto. Dai dati mi rendevo conto che non guidavo nel modo giusto. Mi sono ritrovato indietro e non è facile correre in quelle condizioni. Poi quando parti indietro è difficile recuperare in MotoGP. Dal punto di vista tecnico sono stati fatti diversi cambiamenti sulla moto. Abbiamo introdotto evoluzioni a livello di hardware, ma dobbiamo concentrarci sul set-up e continuare a crescere un passo alla volta per pensare al titolo.

Miguel Oliveira, pilota Red Bull KTM Factory Racing
ktm red bull motogp presentazione
Miguel Oliveira e Brad Binder in sella alle loro nuove RC16 – Photo Credit: motogp.com

Anche Brad Binder ha rilasciato le sue dichiarazioni in prossimità della sua terza stagione in MotoGP:

Non vedo l’ora di prendere l’aereo e andare a Sepang. KTM sta facendo il possibile per darci il miglior pacchetto. Sono sicuro che avremo un team forte quest’anno e vedremo in breve se ci saranno miglioramenti. Dobbiamo capire dove migliorare, non solo sul mio stile di guida. Dal punto di vista della moto, mi piacerebbe vedere più potenza del motore e una maggiore trazione in uscita delle curve, oltre che alla frenata. A metà stagione scorsa eravamo a un punto in cui sembravamo bloccati. Semplicemente non eravamo abbastanza veloci nei cambi di direzione. L’accelerazione non era buona, ci mancava grip. Il motore di per sé è fantastico, penso sia uno dei più veloci sulla griglia. Voglio migliorare rispetto al 2021 e lottare per il podio più spesso.

Brad Binder, pilota Red Bull KTM Factory Racing

La stoffa dei due piloti ufficiali KTM è indiscutibile. Oliveira è sempre stato un pilota davvero concreto, peccato gli sia sfuggito il titolo in Moto3 ed in Moto2 per un soffio. Deve ritrovare la costanza persa nel 2021 e, superati gli acciacchi fisici, cucirsi addosso la RC16. La vittoria di Barcellona lo dimostra: quando è in forma è difficilissimo batterlo. Binder invece deve assolutamente migliorare i turni di libere e qualifica: nella MotoGP odierna non è più concesso partire dietro. Il suo stile di guida spigoloso si sposa a meraviglia con la KTM. Se solo partisse più avanti, il podio sarebbe alla portata più spesso.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Riccardo Zoppi