17/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Cesare Fiorio ed il ritorno di Lancia nei rally: “Non c’è la voglia di organizzare un Reparto Corse”

Cesare Fiorio Lancia rally
Cesare Fiorio commenta il possibile ritorno di Lancia nei Rally dopo la rivelazione di Autosprint.

Il ritorno di Lancia nei Rally sarebbe clamoroso, ancor più dell’annuncio di Maserati in Formula E, la qual cosa renderebbe tutti i principali marchi italiani di nuovo attivi nel mondo delle corse. Ma questa è una mera utopia e non lo dico io, bensì chi dei rally (con Lancia) ha fatto la storia: Cesare Fiorio, in esclusiva per noi di Rossomotori.it.

Lancia ritorno a sorpresa nei Rally. Idea (momentanea) da bocciare secondo Cesare Fiorio

Lancia potrebbe fare il suo ritorno nei rally. L’indiscrezione lanciata sul settimanale Autosprint fa discutere molto dopo la presenza di Carlos Tavares, AD Stellantintis, dietro il volante di una Lancia Stratos HF durante il Rally storico di Monte Carlo. Ma, a dirla tutta, la presenza di Tavares non avrebbe alcun secondo fine e sarebbe solo una semplice partecipazione ad un evento motoristico da parte di un grande appassionato delle corse.

Eppure l’amministratore delegato di Stellantis non è nuovo a stratagemmi simili per lanciare un possibile ritorno di una casa automobilistica. Lo ha già fatto con diversi marchi del mondo rally e non solo. Ricordiamo la più recente presenza a bordo di una vecchia Peugeot 908 Hdi diesel che aveva vinto la 24 Ore di Le Mans nel 2012 cui ha seguito l’annuncio dell’hypercar Peugeot 9X8; oppure il ritorno di Citroën nel WRC, nel 2017, quando era andato personalmente al rally del “Monte” a seguire le speciali a bordo strada.

Insomma, Tavares non è l’uomo delle sorprese, ma siamo sicuri che il ritorno di una Squadra Corse targata Lancia sia così imminente? E poi, con quali auto? Il sottoscritto, che sta scrivendo queste righe, vorrebbe con tutto se stesso il ritorno di un grande marchio che ha fatto la storia dei rally come Lancia, ma bisogna guardare in faccia la realtà, ragion per cui ho deciso di fare una chiacchierata con chi le corse rally le ha respirate, vissute e ne ha scritto la storia. Sto parlando di Cesare Fiorio.

Se decidessero di inserire Lancia nelle corse, sarei il più contento di tutti però so benissimo, avendolo sperimentato, cosa vuol dire mettere in piedi un reparto corse formato da gente molto competente e abituata a questo tipo di esperienze. Per cui non bisogna improvvisare, ed io credo che in Lancia non abbiano in mente e soprattutto la voglia ed il piacere di mettere in piedi un’organizzazione di questo tipo formata da meccanici, assistenza, progettisti, ingegneri… Ognuno di loro deve avere una buona esperienza e la riuscita è molto complicata. A quanto ne so io, non mi risulta un piano per tornare nei rally. Un reparto corse non si crea da un giorno all’altro.

Cesare Fiorio Lancia rally
Cesare Fiorio e Sandro Munari nel 1975 al Giro automobilistico d’Italia – Photo Credit: Wikimedia

Pare che dovremmo rinunciare, almeno per ora, all’idea di vedere lo storico marchio torinese sfrecciare tra pericolosi tornanti e strade sterrate. A mio modesto parere, però, è di gran lunga migliore accettare una cruda realtà piuttosto che una dolce menzogna.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Raffaello Caruso

About Post Author