07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Andreas Seidl preocupato sulla condivisione delle informazioni da parte dei team Ferrari-Haas

Andreas Seidl
Andreas Seidl ha espresso la sua preoccupazione in merito alla condivisione delle informazioni da parte dei team principali ai team satellite.

Il Team Principal della McLaren, Andreas Seidl ha espresso la sua preoccupazione in merito alla condivisione delle informazioni da parte dei team principali ai team satellite.

La condivisione dei dati tra scuderia satellite

I team che condividono la proprietà intellettuale non sono una novità in Formula 1 ed è diventato sempre più efficace con i limiti di budget, ma non tutti condividono le idee. Oltre a prendere il motore dalla Mercedes, la McLaren è un costruttore indipendente mentre il rapporto condiviso tra Haas e Ferrari è tornato sotto i riflettori. Ad Andreas Seidl è stato chiesto dei rapporti tra le due squadre e, sebbene non abbia commentato direttamente su Ferrari e Haas, ha detto che era una “preoccupazione” per la squadra di Woking.

Andreas Seidl
Ferrari e Haas, team principale e team satellite – Photo Credit: F1 Official Twitter Account

Il boss della McLaren non è l’unico team principal preoccupato per il problema. Otmar Szafnauer, team principal dell’Alpine, ha puntato il dito sulla condivisione dei dati della galleria del vento. Quando però gli è stato fatto notare come in passato in molti abbiano dubitato del rapporto di collaborazione tra Mercedes ed Aston Martin, Szafnauer ha smentito in modo netto qualsiasi cosa.

Le dichiarazioni di Andreas Seidl

Essendo molto concentrati sulla nostra monoposto, non dovrei parlare nello specifico delle monoposto di Haas e Ferrari, ma di certo non è un segreto che queste collaborazioni, seppur consentite dal regolamento, siano motivo di preoccupazione per noi. Abbiamo aperto un dialogo con la FIA sperando che si possa definire un limite a quello che si può condividere tra team.

Andreas Seidl
Andreas Seidl, team principal McLaren, Photo Credit: F1 Official Twitter Account

Sono dell’opinione che in futuro si debbano regolamentare queste collaborazione per fare in modo che la Formula 1 torni ad essere un campionato con 10, 11 o 12 costruttori reali. La mia opinione è che le uniche informazioni condivisibili siano quelle su Power Unit e cambio: andando oltre, si ottiene un trasferimento di dati che diventa poi rilevante per il miglioramento delle prestazioni della macchina.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Mara Romano