07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Crisi Russia-Ucraina, Mazepin e gli altri: la voce del popolo

crisi russia ucraina haas

Il retro della Haas con lo sponsor russo Uralkali - Photo Credit: Haas F1 Team Official Twitter Account

Dopo le notizie sulla crisi Russia-Ucraina, noi di Rossomotori.it abbiamo raccolto le vostre opinioni sulle decisioni prese nel motorsport.

In questi giorni la triste notizia della crisi che ha portato alla guerra tra Russia e Ucraina ha preso banco in ogni campo. Tra gli altri, si è messo in moto anche il mondo dello sport, prendendo decisioni sicuramente non semplici. Dopo le tante notizie, soprattutto inerenti a quando potrebbe accadere nel motorsport, noi di Rossomotori.it abbiamo deciso di dare voce ai nostri lettori.

Crisi Russia-Ucraina: la voce del popolo

Russia. Ucraina. Crisi. Invasione. Bombe. Guerra. Sono solo alcune delle parole che negli ultimi giorni hanno rimbalzato tra le menti e negli occhi dell’intero mondo. Una situazione difficile, devastante, inimmaginabile; una prova di umanità che sembra non essere stata superata.

A condannare la Russia, dopo le sanzioni politiche ed economiche, è poi arrivato anche lo sport, mondo dei motori compreso; GP di Russia cancellato e quella revoca della licenza da pilota che pesa sulle spalle di chi ha nazionalità russa.

Haas F1
I camion del team Haas privati dello sponsor Uralkali, test Barcellona 2022 – Photo Credit: Mara Sangiorgio Official Twitter Account

Noi di Rossomotori.it abbiamo così raccolto i vostri commenti e le opinioni in merito alla questione, provando a sintetizzare ciò che voi, i nostri lettori, avete provato nel leggere determinate notizie. Decisioni giuste o scelte sbagliate? Una domanda che forse mai troverà una risposta, ma che sicuramente potrà avere una voce, la vostra.

Cosa ne pensano i lettori?

L’impossibilità di correre in Russia; la scelta da parte di Haas di allontanarsi dallo sponsor Uralkali; il possibile licenziamento di Mazepin; la richiesta della FAU ed infine il pesante comunicato del CIO. Queste infatti sono le maggiori decisioni prese nell’ambito del motorsport, F1 in particolare, per sanzionare la Russia, dopo l’invasione dell’Ucraina per ordine di Vladimir Putin. Tra chi concorda e chi no, sembra comunque sorgere spontanea una domanda, “che colpa ne ha un pilota”?

“Occorre isolarli, farli stare nel loro mondo”. “Assolutamente d’accordo”. E ancora “Devono toglierli tutto”. Le voci di chi concorda con le decisioni prese di allontanare il popolo russo dalla sfera sportiva si fanno sentire; i motivi sono tanti tra cui il sentore di una terza guerra mondiale che spaventa e per la quale non vale la pena rischiare.

crisi russia ucraina commenti facebook
I commenti dei nostri lettori – Photo Credit: Redazione Rossomotori.it

“Non trovo abbia senso”. “Se la politica governa lo sport è la fine di tutto”. “Licenziare Mazepin è un gesto cattivo nei suoi confronti”. Dall’altra parte dello specchio affiora invece il pensiero di chi non è d’accordo nel punire ogni singola persona solo per essere di nazionalità russa. Pensieri scritti di cuore, di fronte ad una situazione in cui l’errore e la cosa giusta sono separati da una linea troppo sottile per essere giudicata.

crisi russia ucraina
I commenti dei nostri lettori – Photo Credit: Redazione Rossomotori.it

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli