07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Gardner critico con Darryn Binder dopo il GP del Qatar

Remy Gardner critica Darryn Binder
L'australiano ha accusato il sudafricano di non tenere un comportamento ed una guida adatta per una gara di MotoGP.

Gardner e Darryn Binder hanno concluso la loro prima gara in MotoGP rispettivamente al 15° e 16° posto. Essi erano in lotta con gli altri due rookie Raul Fernandez e Fabio Di Giannantonio per conquistare i primi punti della loro carriera in top class. Conclusa la gara, l’australiano non le ha mandate a dire al collega sudafricano. Il pilota KTM Tech3 ha criticato pesantemente alcune manovre del portacolori Yamaha WithU, un tema che sembra riemergere dopo i fatti della Moto3.

Remy Gardner si scaglia contro il modo di guidare di Darryn Binder

L’australiano del team satellite KTM ha voluto commentare quanto successo in pista con Darryn Binder, il quale ha già dei precedenti che si porta dietro dalla Moto3. Tutti ricorderanno infatti quando il fratello di Brad stese Foggia a Portimao nel 2021, consegnando di fatto il titolo ad Acosta. Ecco come Gardner si è espresso in merito:

Darryn stava guidando come un pilota della Moto3, tornando in linea senza guardare e andando largo. È stato un disastro superarlo e sfortunatamente ho perso il gruppo davanti. Spero di poterlo contattare, così da fare due chiacchiere. Questa non è la Moto3 e non è che stiamo lottando per il primo posto! Stiamo combattendo per le ultime posizioni! Non dobbiamo guidare come scimmie, possiamo avere un po’ più di rispetto l’uno per l’altro. Ma è normale: è la sua prima gara in MotoGP ed è arrivato direttamente dalla Moto3.

Remy Gardner, pilota Tech3 KTM Factory Racing
Remy Gardner critica Darryn Binder
Darryn Binder e Remy Gardner si sono giocati il 15° posto in Qatar, con l’australiano che ha avuto la meglio – Photo Credit: motogp.com

La risposta di Darryn non si è fatta attendere:

Non so di cosa sia scontento. Io e Remy abbiamo combattuto in gara, ci siamo sorpassati un sacco di volte e soprattutto nell’ultimo giro. Era la prima gara dell’anno e stavamo lottando solo per il 15° posto, ma volevo essere il primo rookie al traguardo e conquistare un punto. Non gli sono andato addosso o altro, quindi non so. Dovrò sentire cosa aveva da dire, non capisco cosa voleva intendere.

Darryn Binder, pilota WithU Yamaha RNF MotoGP Team

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Riccardo Zoppi