07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Arabia Saudita, Russell: “Tutti pensavano ad un bluff, ma conosciamo i nostri limiti”

GP Emilia-Romagna Russell
Nella conferenza stampa del GP dell'Arabia Saudita, George Russell ha analizzato quanto successo durante il primo GP in Bahrain.

Il secondo weekend del mondiale di F1 2022 è imminente, con i piloti pronti a scendere in pista nel pomeriggio del venerdì per dare il via alla prima sessione di prove libere (scoprite qui a che ora e dove vedere il GP dell’Arabia Saudita). George Russell, nella conferenza stampa del GP dell’Arabia Saudita, ha riassunto quanto successo sul circuito di Sakhir, affermando che un margine di miglioramento c’è sempre.

GP Arabia Saudita, Russell: “Il margine per migliorare c’è sempre”

Nel primo appuntamento del mondiale di F1 2022, Mercedes ha chiuso con un terzo e un quarto posto inaspettati viste le prestazioni mostrate dalle W13 sul circuito di Sakhir. Il ritiro di entrambe le Red Bull ha favorito il team di Brackley, portando dunque Hamilton sul podio e Russell alle sue spalle. Il giovane pilota inglese, durante la conferenza stampa che apre le danze del secondo weekend di gara, ha analizzato quanto successo in Bahrain, confermando i limiti che si erano visti anche nei test.

La gara è andata come ci aspettavamo; si pensava ad un bluff e invece non era così, conoscevamo i limiti. Per fortuna abbiamo portato a casa il risultato, probabilmente non per meriti o per il passo della macchina, ma accettiamo il risultato e continuiamo a lavorare. C’è sempre margine di crescita, il passo è buono ma non spettacolare. Personalmente in qualifica è andata bene fino al Q3, dove ho fatto un errore; ero in posizione simile agli anni scorsi, con gli avversari davanti. Noi possiamo correre qualche rischio in più per recuperare. Arrivare quinti e sesti dà il margine per provare alcune cose per ridurre distacco.

George Russell
gp bahrain mercedes
Russell sulla W13 durante il GP del Bahrain 2022 – Photo Credit: Mercedes F1 Official Media Site

Il margine per migliorarsi c’è sempre; la Williams, per esempio, con la power unit Mercedes è stata una delle più veloci in rettilineo. Per quanto riguarda noi, ci sono diversi motivi che ci hanno portato a soffrire, come il porpoising che non ci ha aiutato, perché sbattiamo con il fondo sull’asfalto. Non credo sia un problema dovuto per forza alla power unit.

George Russell

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli