06/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Il GP di Arabia Saudita si farà nonostante l’attacco terroristico

GP Arabia Saudita
La gara del GP di Arabia Saudita si farà secondo quanto concordato dai vertici FIA e come comunicato dai piloti di F1.

I massimi vertici della FIA hanno deciso di disputare ugualmente il GP di Arabia Saudita nonostante l’attacco terroristico ad una delle strutture Aramco avvenuta nel pomeriggio di venerdì durante le Prove Libere 1 di Formula 1.

Il GP di Arabia Saudita si correrà, ecco il comunicato ufficiale FIA

La riunione tra i piloti è durata oltre quattro ore terminando alle tre di notte in cui gli stessi hanno annunciato il prosieguo del GP di Arabia Saudita. Dopo aver sfogato lamentele e pensieri, George Russell, in veste di presidente della GDPA e Andreas Seidl, hanno lasciato la zona del meeting (avvenuto nella hospitality F1) per andare alla torre di controllo FIA e comunicare la decisione preasa a Stefano Domenicali.

Inizialmente, molti piloti erano contrari a prendere parte all’evento, ma sono stati rassicurati sulla sicurezza dello stesso e, qualora dovesse capitare un evento come quello verificatosi durante le prove libere, il GP sarà annullato immediatamente.

RECUPERA LA NOSTRA CRONACA LIVE

SEGUICI SU

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Raffaello Caruso