07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Mattia Binotto teme Mercedes: “Saranno due o tre mesi avanti a noi”

Mattia Binotto Mercedes
Mattia Binotto teme che la Mercedes sia avanti alla Ferrari nel ritorno in Bahrain. Sentendo l'altra campana, Toto Wolff teme la Rossa. A chi credere?

Mattia Binotto non crede nella superiorità della sua Ferrari F1-75, bensì pensa che la Mercedes possa portare già nei test in Bahrain una monoposto completamente differente e competitiva. Il TP della Rossa parla di una vettura tecnologicamente avanzata di un paio di mesi.

Binotto elogia la Mercedes, Wolff elogia la Ferrari. A che gioco stiamo giocando?

Sembra di essere finiti in un meme, precisamente quello dei tre Spider-Man che si indicano increduli l’un l’altro, solo che in questo caso i personaggi in questione sono due: Toto Wolff e Mattia Binotto. Proprio recentemente, al termine dei test di F1 a Barcellona, il TP della Mercedes ha elogiato la Rossa dichiarando che al momento la Ferrari ha il motore più forte”. Hanno seguito a ruota, nelle medesime dichiarazioni, George Russell e Lewis Hamilton. Strategia? Forse.

Dall’altro lato del tavolo da gioco, poiché seppur la stagione debba ancora iniziare sembra che la partita a scacchi sia stata avviata già da un bel po’. Mattia Binotto non è convinto dall’idea che la Ferrari abbia messo insieme un’auto da corsa migliore della Mercedes in questa stagione e prevede che le Frecce d’argento avranno il sopravvento nel primo round della stagione in Bahrain.

Sono abbastanza sicuro che saranno due o tre mesi avanti a noi quando saremo in Bahrain. Penso che oggi sia molto difficile giudicare le prestazioni e la relativa competitività tra le squadre. Quello che era importante per noi era raccogliere dati qui e penso che possiamo essere in qualche modo soddisfatti della quantità di giri che abbiamo fatto. Tutto sarà analizzato a Maranello.

Sicuramente la Ferrari non si è trovata impreparata durante i test di Barcellona. Non parliamo di tempi più veloci, quelli contano poco o niente, soprattutto con vetture nuove e tanto diverse. Bisogna però considerare una cosa importante: all’ultima giornata di prove sul circuito del Montmelò, la Rossa ha elegantemente rifiutato di testare il giro sprint come hanno fatto Hamilton e Perez. Segno questo che qualcosa di sicuro, forse, c’è tra i box di Maranello. Solo la pista ci darà delle risposte.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Raffaello Caruso