05/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Sorpresa Mattia Pasini, niente CIV con Ducati e nega la partecipazione al GP d’Argentina

Mattia Pasini civ ducati broncos
Sfuma questa ghiotta possibilità per il pilota italiano, il quale mette una pietra sopra al possibile ritorno in Moto2 per il GP d'Argentina.

Mattia Pasini, come un fulmine a ciel sereno, non sarà ai blocchi di partenza del CIV Superbike. L’accordo tra il pilota italiano e la squadra Vince64-Broncos Racing Team salta ad un passo dall’inizio del campionato. Esso infatti sarebbe partito la prossima settimana con il primo round a Misano (2-3 aprile), dove il Paso si sarebbe finalmente confrontato con i vari Michele Pirro e Alessandro Del Bianco (solo per citarne alcuni). Ciò purtroppo non accadrà.

Per Mattia Pasini potrebbero riaprirsi le porte del Mondiale?

Il pilota di Rimini ha anche postato sui suoi canali social delle foto con una descrizione che mette in luce come questa decisione sia arrivata di comune accordo, senza precludere possibili programmi futuri (come specifica anche il comunicato diramato dalla squadra). L’obiettivo di Mattia era mettersi in mostra per puntare al Mondiale Superbike nel 2023. Questo scenario diventa ora molto più complicato.

Pasini e Vince64-Broncos Racing Team interrompono di comune accordo il progetto Superbike per il CIV 2022, per il quale avrebbero preso parte in pianta stabile in sella alla Ducati Panigale V4 di Broncos Racing. Dopo una serie di test pre-stagione, siamo giunti alla conclusione di non avere le condizioni per iniziare la nostra avventura. Mattia e il Team rimangono comunque in ottimi rapporti e ciò non preclude futuri programmi

Nonostante ciò, molti pensano che Pasini potrebbe correre il GP d’Argentina della Moto2 (3 aprile) in sostituzione di Barry Baltus nel team RW Racing. Negli scorsi giorni Mattia stava girando a Misano con una Kalex motorizzata Triumph, molto probabilmente per riprendere le misure con la categoria. La sua ultima apparizione è datata 2020 sul tracciato Misano, all’interno del team Red Bull KTM Ajo. Si vocifera anche che il Paso potrebbe svolgere una wild card nel GP d’Italia al Mugello.

Mattia Pasini civ ducati broncos
L’ultima apparizione di Mattia Pasini in Moto2 con i colori Red Bull del team Ajo – Photo Credit: motogp.com

Le parole di Mattia Pasini smentiscono la sua partecipazione al GP d’Argentina

Dopo la burrasca, ci pensa proprio Mattia a mettere ordine tra le tante voci circolate sul suo conto. Ecco alcune delle sue parole, rilasciate a GPOne.com:

Innanzitutto mi dispiace tanto non essere al via del CIV. Ho deciso dopo gli ultimi test invernali, ci siamo resi conto di non avere un pacchetto per lottare per podi o vittorie. Non saremmo stati della partita. Ci tengo a sottolineare che con la squadra non ho mai avuto alcun tipo di problema. Quindi non sarò a Misano, ma non è un addio definitivo al CIV. Sono a conoscenza di alcune voci che mi danno in Moto2 al posto di Baltus in Argentina. Sono solo fake news, non c’è nulla di vero. Ovvio che mi piacerebbe tornare a correre in Moto2, ma per l’Argentina mi troverete ancora al fianco di Triolo su Sky. Ho 36 anni, mi sento in forma e so che posso ancora essere veloce.

Mattia Pasini

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Riccardo Zoppi