07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Valtteri Bottas e il nuovo capitolo in Alfa Romeo

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas e il nuovo capitolo in Formula 1 con il team Alfa Romeo. Dall'esordio in Williams fino agli anni d'oro in Mercedes.

Inizia per Valtteri Bottas un nuovo capitolo in Formula 1 con il team Alfa Romeo. Il finlandese entra in F1 con il team Williams nel 2013 per poi passare nel 2017 alla Mercedes al fianco del campione inglese Lewis Hamilton. Ripercorriamo insieme il percorso del finlandese in F1.

L’esordio in F1 di Valtteri Bottas

Valtteri Bottas nasce a Nastola in Finlandia. Sulle strade finlandesi di ghiaccio e neve inizia a correre sin da giovane nei vari campionati finlandesi. Bottas afferma che: “se puoi guidare sulle strade ghiacciate della sua terra natale, puoi guidare ovunque”. Debutta in F1 con la Williams nel 2013, il primo anno non è dei migliori ma piano piano arrivano le prime soddisfazioni. Il finlandese risulta essere un pilota affidabile, arrivano i primi punti e i primi podi e nel suo secondo anno in F1 chiude la stagione al quarto posto nella classifica costruttori.

Valtteri Bottas
Primo podio di Valtteri Bottas, GP Austria 2014 – Photo Credit: Valtteri Bottas Official Twitter Account

Il fatto che il finlandese fosse una tale macchina da punti lo ha visto improvvisamente promosso al posto più ambito in F1: il posto vacante di Nico Rosberg, vincitore del mondiale 2016 con Mercedes. Dopo 4 anni con il team Williams, al fianco di Pastor Maldonado il primo anno e di Felipe Massa per i restanti tre anni, il finlandese viene chiamato dalla Mercedes per prendere il posto di Rosberg che si era ritirato poco dopo aver vinto il titolo mondiale.

Gli anni d’oro in Mercedes

Il primo anno del finlandese in Mercedes è spettacolare, nonostante si trovi al fianco di un campione del mondo del calibro di Lewis Hamilton. Arrivano per il boscaiolo le prime pole position e le prime vittorie personali. Conquista la sua prima vittoria in F1 nel 2017 sul circuito di Sochi, in Russia. Un’annata pazzesca per il finlandese che chiude il mondiale in terza posizione. Al contrario invece il 2018 che Bottas ha descritto come “la peggiore in F1“, dato che ha ottenuto zero vittorie contro le 11 di Hamilton.

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas vince il GP di Russia nel 2017 – Photo Credit: Valtteri Bottas Official Twitter Account

Bottas è poi salito di livello nel 2019, con quattro vittorie, sette secondi posti e quattro terzi posti che gli anno assicurato un convincente secondo posto in campionato subito dietro Hamilton. Vittorie che però sono scese a due contro le 11 del suo compagno di squadra nel 2020. Inizia così il declino del finlandese in Mercedes che nel 2021 ottiene una sola vittoria in Turchia.

Alla fine della stagione 2021, dopo cinque anni di tentativi di eguagliare uno dei più grandi piloti nella storia di questo sport alla Mercedes, Valtteri Bottas abbandona la Mercedes.

Un nuovo inizio in Alfa Romeo

Dopo 5 anni di gioie e di dolori con il team Mercedes il finlandese, quest’anno, correrà con la scuderia Alfa Romeo. Secondo il finlandese il suo passaggio nel 2022 all’Alfa Romeo gli consentirà di diventare la “versione migliore” di se stesso. Ovviamente possiamo lontanamente immaginare come potesse sentirsi Bottas in Mercedes. Non è facile avere a che fare con un compagno di scuderia del calibro di Lewis Hamilton. Sicuramente la vita da pilota del finlandese al fianco di un sette volte campione del mondo non sarà stata per nulla semplice. Il fardello che Bottas ha portato sulle sue spalle negli ultimi due/tre anni è stato molto molto pesante.

Sicuramente il primo anno in Mercedes per Bottas è stato spettacolare, finalmente una vettura al massimo della competitività che gli ha regalato finalmente la gloria, la fama, le vittorie e chi più ne ha più ne metta. Il tutto è andato piano piano in un lento declino che ha portato il finlandese a non essere più lo stesso in pista. Il peso una scuderia vincente e il peso di un compagno di scuderia straordinario hanno portato Bottas a non credere più in se stesso e al buon pilota che lui è.

Con Alfa Romeo si spera di rivedere il Bottas di un tempo. Una nuova sfida per Valtteri inizia quest’anno, con il finlandese che si dice pronto per questo in questa fase della sua carriera, dove ha già acquisito un bel po’ di esperienza. “Come pilota, penso che non smetti mai di imparare, finché vuoi” ha affermato Bottas alla presentazione della nuova Alfa Romeo. “Sembra davvero che ora posso essere solo la versione migliore di me stesso invece di cercare di essere qualcos’altro”, parole queste che ci fanno capire quanto il finlandese avesse bisogno di lasciare Mercedes e cominciare una nuova avventura altrove.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Mara Romano