07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Miami: respinta la richiesta dei residenti

respinta richiesta residenti gp miami
La richiesta dei residenti per chiedere di bloccare il GP di Miami a causa dei possibili danni all'udito è stata respinta dal giudice.

Il GP di Miami si farà; nonostante l’entusiasmo per la nuova tappa statunitense, i residenti si erano lamentati per i possibili danni all’udito che una gara di F1 può causare. La richiesta dei residenti di fermare il GP di Miami è però stata respinta dal giudice; la gara andrò dunque in scena come previsto nel weekend dal 6 all’8 maggio.

FERRARI: AGGIORNAMENTI PREVISTI A MIAMI

Respinta la richiesta dei residenti di fermare il GP di Miami

Ogni GP, soprattutto se nuovo, non porta con sé solo la gioia e l’entusiasmo del pubblico. Come accaduto a Miami per esempio, dove i residenti della città statunitense hanno provato a bloccare l’evento di F1; il motivo principale portato in udienza dai querelanti era legato ai possibili danni all’udito che potrebbero essere una conseguenza del rumore durante la gara.

Dopo una speciale udienza, dove i residenti di Miami hanno fornito ulteriori prove a favore della loro causa, il giudice Alan Fine ha comunque respinto la loro richiesta, come riportato da Motorsport.com. Il giudice ha infatti sostenuto che ogni potenziale danno può essere evitato, definendo inoltre le prove portate dai querelanti come speculative, in quanto non basate su dati ufficiali e attendibili.

gp miami lavori
Photo Credit: F1 Miami Grand Prix Official Twitter Account

Sempre secondo quanto detto dal giudice, il ritardo con cui la causa è stata portata in tribunale ha influito sulla decisione. Durante il GP di Miami, che debutterà dal 6 all’8 maggio come quinta gara del mondiale, sarà comunque effettuato un monitoraggio acustico, come previsto dal contratto; i dati arriveranno sia dallo stadio dei Miami Dolphins che da alcune zone residenziali, come disposto dal giudice. La vicenda dunque potrebbe non concludersi con questo verdetto, con i residenti di Miami che potrebbero chiedere una nuova udienza tra qualche mese, soprattutto se i dati dovessero confermare i possibili danni acustici.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli