22/05/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Miami, McLaren: un gran casino

GP Miami McLaren
GP Miami, McLaren conclude la sua gara con Daniel Ricciardo in 13esima posizione e Lando Norris fuori dalla gara a causa di un incidente.

GP Miami, McLaren conclude la gara con una sola vettura in griglia, quella di Daniel Ricciardo. L’australiano chiude la sua gara in 13esima posizione, fuori dalla zona punti. Lando Norris, invece, a circa 15 giri dalla fine è costretto al ritiro a causa di un incidente con l’AlphaTauri di Pierre Gasly.

GP Miami: McLaren, una domenica con il botto

In un altro fine settimana da dimenticare per la McLaren, la gara di Norris si è conclusa anticipatamente al 41esimo giro quando è andato in testacoda dopo una collisione con Gasly. La gomma posteriore destra della McLaren si è “strappata” dall’auto ed è rotolata lungo la pista mentre Norris è andato in testacoda prima di fermarsi. L’incidente è avvenuto perché Gasly è andato largo alle curve precedenti e poi apparentemente ignaro che Norris stava per sorpassarlo sul lato sinistro è finito per toccare la vettura del britannico.

La gara dell’australiano non è stata migliore di quella di Lando. Ricciardo infatti ha concluso la gara fuori dalla zona punti in 13esima posizione. La scelta della McLaren di effettuare i pit-stop di entrambi i piloti in determinate occasioni sono stati del tutto sbagliati. Sia Ricciardo che Norris sono caduti in basso e non sono più riusciti a risalire.

GP Miami, McLaren le dichiarazioni

Sembrava una gara ricca di eventi. Ci sono state alcune battaglie e anche momenti di divertimento, ma sembrava che stessimo difendendo più che attaccare. Stavamo facendo del nostro meglio per resistere. Penso che nello stint medio siamo stati in grado di andare lungo all’inizio, ma non sono sicuro che fossimo così veloci, sembrava che fossimo in grado almeno di mantenere la gomma in funzione, ma poi con la Hard ho solo faticato.

Verso la fine della gara, quando tutto ha preso il sopravvento, non potevamo correre con le macchine più veloci. Quindi, lottando duramente, pensavo di essere arrivato vicino alla zona punti, ma non era abbastanza. Noi continuerò così. Penso che questo circuito abbia sicuramente giocato contro alcuni dei nostri punti deboli. Molte curve lunghe, molti rettilinei lunghi, quindi dobbiamo lavorarci su, e poi speriamo che Barcellona ci soddisfi un po’ di più. Quindi non vedo l’ora”.

Daniel Ricciardo
GP Miami McLaren
Photo Credit: McLaren official account

Una giornata difficile. Ovviamente, non è finita neanche lontanamente come volevamo. Penso che la collisione con Pierre sia stata un po’ un incidente di gara. Forse avrei potuto lasciare un po’ più di spazio, ma poteva farlo anche lui e alla fine ci siamo ritrovati insieme. Per fortuna non abbiamo perso troppo. Forse uno o due punti, ma uno o due punti è sempre una bella cosa da avere. Quindi un po’ un peccato ma succede e noi faremo in modo di riprenderci e fare meglio la prossima volta.

Lando Norris

Paddock GP

Lunedì 9 maggio alle ore 21:30, sulla nostra pagina Facebook potrai partecipare alla diretta di Paddock GP in cui avremo come ospite Daniele Di Amato, pilota GT Italiano con il team cliente Ferrari Scuderia Baldini.

Paddock GP GP Miami

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Mara Romano