04/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Monaco, McLaren: una luce dopo la tempesta

GP Monaco McLaren
GP Monaco, McLaren chiude la pazza gara di Montecarlo con Lando Norris in sesta posizione e Daniel Ricciardo in tredicesima

GP Monaco, McLaren chiude la pazza gara di Montecarlo con Lando Norris in sesta posizione e Daniel Ricciardo in tredicesima. Una gara super pazza sotto la pioggia che ha visto capovolgere tutte le strategie in programma per questa gara. Alla fine della gara la McLaren ha portato a punti una sola vettura quella del britannico Norris.

GP Monaco McLaren: Norris agguanta il punto addizionale del giro veloce

Lando Norris ha descritto il Gran Premio di Monaco come una delle cose più “snervanti” e “spaventose” che abbia fatto nella sua vita. Il pilota della McLaren ha fatto segnare un buon risultato questa domenica , il sesto posto a Monaco, con le condizioni della pista è davvero un buon risultato. Inoltre il pilota britannico ha portato a casa il famoso “punto addizionale” del giro veloce. Nonostante il risultato, Norris ha tenuto a sottolineare quanto fosse difficile la guida in condizioni del genere, a Montecarlo.

Con il sesto posto e il punto extra, Norris si è spostato a due punti da Lewis Hamilton, sesto posto nella classifica piloti . La McLaren resta quarta nel campionato costruttori, 75 punti dietro la Mercedes e 18 davanti all’Alfa Romeo. Il compagno di squadra di Norris, Daniel Ricciardo, nel frattempo, non è stato in grado di alzare la posta in gioco, l’australiano ha concluso la gara in 13° posizione. Purtroppo a causa delle condizioni della pista e del circuito di Monaco, Daniel non è riuscito a recuperare più di una posizione.

GP Monaco McLaren
Photo Credit: McLaren Official twitter account

La McLaren lascia Monaco con nove punti e con un quarto posto nel campionato costruttori. Lando ha mostrato un ritmo forte per tutto il fine settimana. In condizioni meteorologiche in rapido cambiamento, ha perso una posizione, ma non ha commesso nessun errore. Daniel aveva meno ritmo rispetto a Lando, ma alla fine ha recuperato una posizione. Questa è la natura delle corse a Monaco.

LEGGI: “Sergio Perez trionfa nel GP di Monaco”

Le dichiarazioni della McLaren a Monaco

“È stata una buona giornata per me. Abbiamo perso contro la Mercedes al primo pit-stop, che è stata una scelta ravvicinata, ma ne vinci un po’, ne perdi un po’, e in questo caso oggi abbiamo semplicemente perso. Penso che la squadra abbia fatto davvero un buon lavoro, avevo una macchina competitiva ed è stata una gara divertente; è impossibile descrivere com’è guidare un’auto di F1 a Monaco sotto la pioggia: è molto dura. Abbiamo molte cose da rivedere ora come squadra per cercare di fare meglio per la prossima volta, ma abbiamo comunque ottenuto dei punti decenti ed è stato bello anche fare il giro più veloce verso la fine, quindi sono soddisfatto del fine settimana. Non vedo l’ora che arrivi la prossima gara a Baku”. – Lando Norris

GP Monaco McLaren
Photo Credit: McLaren Official twitter account

“Sapevamo che oggi sarebbe stata dura. Ovviamente essendo Monaco, i risultati sono fortemente basati sulle qualifiche, quindi ieri ha davvero plasmato il fine settimana. Penso che quando abbiamo visto arrivare la pioggia è stata una vera sorpresa: quanto sia arrivata velocemente e pesantemente. Abbiamo pensato che forse ci fosse qualche opportunità lì, ma ovviamente tutti hanno finito per inserire strategie simili. In ogni caso, alla fine non siamo stati abbastanza veloci questo fine settimana. Quindi non c’è molto altro da dire. È stato bello riavere una folla al completo. L’atmosfera qui era divertente. Mi sarebbe piaciuto organizzare un po’ più di spettacolo, ma questo conclude il fine settimana”. – Daniel Ricciardo

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Mara Romano