07/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Niccolò Antonelli operato: intervento al braccio riuscito

niccolò antonelli
Il pilota Moto2 del team VR46 è stato operato con successo al Policlinico di Modena.

Nella mattinata di ieri Niccolò Antonelli si è sottoposto ad un intervento al braccio destro perfettamente riuscito per ridurre la sindrome compartimentale riscontrata durante lo scorso GP di Jerez.

Ritorno in Francia

Il pilota del team VR46 è volato in patria per sottoporsi ad un intervento al braccio destro dopo aver riscontrato un dolore anomalo durante il GP di Spagna. La diagnosi ha difatti evidenziato una sindrome compartimentale cronica al braccio destro ridotta brillantemente dal team del prof. Tarallo del Policlinico di Modena. Niccolò Antonelli salterà i test di Barcellona programmati per il week-end ma punta al rientro per il GP di Francia tra due settimane. Il pilota di Cattolica ritorna a far fronte ad un infortunio dopo la frattura alla mano procuratasi lo scorso anno e la delicata operazione al polso rimediata dopo il GP di Misano nel 2019.

niccolò antonelli team mooney VR46
Photo Credit: motogp.com

Le parole di Niccolò Antonelli dopo l’intervento

La gara di domenica è stata molto difficile soprattutto nel finale poiché il dolore al braccio era diventato insopportabile. Ho tenuto duro e ho tagliato il traguardo, ma era importante capire cosa stava succedendo. È stata riscontrata una forma di sindrome compartimentale che richiedeva un intervento in tempi brevi. Mi sono operato questa mattina ed è andato tutto per il meglio. Ringrazio il dott. Tarallo e la sua equipe. Ora non vedo l’ora di iniziare la fisioterapia e tornare in pista il prima possibile.

niccolò antonelli moto2
Photo Credit: motogp.com

Cos’è la sindrome compartimentale?

Oggigiorno la sindrome compartimentale è tra le maggiori cause di intervento chirurgico tra i piloti, soprattutto motociclisti, ma anche canoisti e tennisti. Questa condizione tende a manifestarsi durante l’allenamento o la competizione sotto forma di un importante aumento della massa muscolare del braccio che impedisce il prosieguo dell’attività sportiva. Fortunatamente l’intervento non è debilitante e lo sportivo può riprendere in tempi brevi se supportato da un’appropriata fisioterapia.

LEGGI ANCHE LA BREAKING NEWS DELL’ADDIO DI SUZUKI IN MOTOGP

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagra
m, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Pamela Visconti