06/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Azerbaijan, Mercedes: buio oltre la pista?

mercedes gp azerbaijan
Mercedes porta a casa punti importanti dopo il GP d'Azerbaijan, ma qualcosa non funziona ancora per il team di Brackley.

Il GP d’Azerbaijan ha dato come risultato altri punti importanti in casa Mercedes, ma quanto accade in pista non basta e sembra non rispecchiare gli umori fuori da essa. Russell chiude il weekend a podio e davanti a Hamilton, quarto alla bandiera a scacchi e a fatica in piedi; il porpoising è infatti tornato troppo protagonista sul circuito di Baku. Risultati e affidabilità donano speranza al team di Toto Wolff, ma questa lieve luce basterà ad illuminare il buio in casa Mercedes?

LEGGI: “Le parole di Hamilton al termine della gara a Baku”

Mercedes: punti, podio e porpoising nel GP d’Azerbaijan

La strada intrapresa da Mercedes all’inizio del mondiale 2022 non sembra essere ancora ben illuminata nonostante alcune migliorie e i risultati solidi in pista. Nel GP d’Azerbaijan entrambi i piloti delle Frecce d’Argento hanno chiuso la gara a punti; Russell sul gradino più basso del podio e Hamilton alle spalle della Mercedes numero 63.

L’ottavo weekend della stagione 2022 di F1 non sembra riservare grandi novità per il team di Brackley, se non un ritorno di fiamma; il fastidioso porpoising torna infatti protagonista sull’asfalto azero, mettendo in difficoltà entrambi i piloti di Toto Wolff. Russell chiude comunque il weekend davanti al compagno di squadra, ma il giovane inglese alza la voce contro la Federazione a causa del fastidioso saltellamento che sono costretti a subire e che certo bene non fa.

mercedes gp azerbaijan
Photo Credit: Mercedes F1 Twitter

Dall’altra parte del box la situazione non sembra avere ancora serenità. Il sette volte iridato fatica a trovare il giusto feeling con una W13 poco performante, nonostante le azioni in gara dimostrino ancora quella voglia di lottare fino alla fine. In terra azera Hamilton deve però fare i conti anche con i dolori causati dal continuo rimbalzare della vettura; dolori che a fine GP ridanno un Hamilton affaticato, stanco, forse non solo a causa del porpoising, ma anche per quanto accade in realtà fuori dalla pista.

Difficoltà Mercedes: buio oltre la pista?

I risultati in pista non sembrano essere in linea né con le prestazioni né con il pensiero che aleggia nei box delle Frecce d’Argento. L’affidabilità attualmente solida non preoccupa le W13, ma quanto accade tra le curve dei circuiti non può soddisfare a pieno la fame di vittorie del team dominatore dell’era turbo ibrida. Il terzo posto di Russell e il quinto di Hamilton, alla partenza inaspettati, fanno nascere un mezzo sorriso sulle facce di tecnici e team principal; ma le parole di quest’ultimo nella radio del sette volte iridato a fine gara, risuonano ancora sul tracciato azero.

mercedes gp azerbaijan
Photo Credit: Mercedes F1 Twitter

Le scuse pronunciate da Toto Wolff e l’ammissione di un possibile errore con la W13 figurano infatti quasi come una bandiera bianca, sventolata controvoglia ma pur sempre levata al cielo. Fin dal principio le monoposto nate da Brackley non si sono dimostrate la classica fortezza imbattibile e, nonostante un mondiale lungo e ancora recuperabile, forse in casa Mercedes il pensiero di poter guardare al futuro inizia a concretizzarsi.

L’immagine di Hamilton dolorante che esce a fatica dalla sua W13 è stata vista come esagerata, romanzata, in linea con una possibile futura carriera nel mondo del cinema. Eppure quell’immagine ha segnato gli occhi di tutti. La fioca luce che le Mercedes portano in pista, sembra spegnersi completamente a gara finita. Possono bastare i solidi risultati, a volte fortunati, a questa Mercedes e a questo Lewis Hamilton? Dopo Baku la risposta sembra un chiaro no ma il Canada in arrivo può sempre smentire l’immagine di una Mercedes che oggi non riesce ancora a brillare.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli