04/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Azerbaijian, Ferrari: sogni andati in fumo

Ritiro Ferrari Baku
Il GP di Azerbaijan ha rappresentato una tappa negativa per la Scuderia Ferrari che ha chiuso la gara con un doppio zero a causa di problemi di affidabilità.

La Scuderia Ferrari chiude con un doppio zero il GP di Azerbaijan. La tappa azera ha rappresentato il risultato peggiore per il team di Maranello vittima dei problemi di affidabilità: problemi alla Power Unit sulla vettura di Leclerc e idraulici su quella di Sainz.

Scuderia Ferrari: fumata bianca al GP di Azerbaijan

Per la prima volta in questa stagione la Scuderia Ferrari non ha portato al traguardo alcuna vettura a causa di guai legati all’affidabilità. Non succedeva dal Gran Premio d’Australia 2009. La gara di Carlos Sainz si è conclusa dopo otto giri per colpa di un problema idraulico che ha toccato anche la frizione della F1-75, mentre Charles Leclerc si è dovuto ritirare dopo 21 passaggi a causa di un problema alla power unit mentre si trovava al comando della corsa.

GP Azerbaijan Ferrari
Photo Credit: Scuderia Ferrari Media Center

Per quanto concerne il monegasco non c’è fine al peggio: è già la terza gara che Leclerc va incontro a problemi di ogni tipo e sfortune varie che non gli hanno permesso di concretizzare al meglio i risultati del sabato. Durante il GP di Spagna, fotocopia del GP Azerbaijan, il monegasco sempre in testa della corsa è stato costretto al ritiro a causa di problemi alla power unit; la beffa più grande è arrivata alla gara di casa dove, partito dalla pole, ha chiuso la gara in quarta posizione a causa di una strategia sbagliata dei box Ferrari.

LEGGI: Le parole di Mattia Binotto sul GP di Azerbaijan”

Problemi simili sono assolutamente da evitare per la Scuderia Ferrari che ha (o forse è meglio dire aveva) le potenzialità di chiudere vittoriosa questa stagione di Formula 1, ma deve fare i conti con un team che è assetato di vittoria come la Red Bull ed il suo pupillo Max Verstappen. Infine, bisogna anche chiedersi se è questa la vera potenzialità della Rossa di Binotto&Co. e che quello di inizio stagione non sia stato altro che un fuoco di paglia.

SEGUICI SU

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Raffaello Caruso