04/07/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Canada, Mercedes: porpoising dimenticato, podio ritrovato

mercedes gp canada
Al termine del GP del Canada, Lewis Hamilton conquista il terzo posto con la sua Mercedes, mentre George Russell chiude alle sue spalle.

Il GP del Canada, nono appuntamento del mondiale di F1 2022, ha confermato una Mercedes pronta a prendersi il podio quando la pista lo permette. I dolori del porpoising vengono così dimenticati di fronte al terzo posto di Lewis Hamilton, mentre George Russell questa volta gli guarda le spalle. Il team di Toto Wolff si prepara a tornare in lotta?

LEGGI: “Verstappen vince in Canada, alle sue spalle Sainz e Hamilton”

Mercedes affidabile anche nel GP del Canada: Hamilton ritrova il podio

Altra gara altra piccola conferma per la Mercedes, affidabile e costante ancora una volta in questo mondiale 2022. Nel weekend del GP del Canada, le condizioni non sono delle migliori e il venerdì in pista non promette bene per la Casa della stella a tre punte. Il team però lavoro sodo e il risultato premia gli sforzi fatti dalla corte di Toto Wolff.

Lewis Hamilton torna a vivere finalmente un weekend che gli ridona il perso sorriso. Il quarto posto conquistato durante le qualifiche del sabato si trasforma nel gradino più basso del podio alla bandiera a scacchi della domenica. Una gara impeccabile per il sette volte campione del mondo, a tratti anche in grado di lottare quasi al pari delle due vetture davanti a lui. Il porpoising questa volta non infastidisce il pilota della Freccia d’Argento numero 44 che sul tracciato di Montreal ritrova non solo il sorriso, ma anche il suo posto davanti al compagno di squadra.

mercedes gp canada
Photo Credit: Mercedes F1 Media Site

Sempre costante George Russell, in grado di chiudere il nono appuntamento stagionale al quarto posto; il giovane pilota inglese continua così la sua personale striscia positiva che lo porta, anche in Canada, tra i primi cinque classificati al termine della gara. Il weekend dell’ultimo arrivato in Mercedes è sporcato solo dall’azzardo del sabato; le gomme rosse montate in Q3 sono infatti troppo per una pista ancora bagnata e il risultato costringe Russell a ridimensionare il suo obiettivo.

Mercedes sempre costante, ma può davvero tornare in lotta?

Mercedes conferma una costanza e, soprattutto, un’affidabilità invidiabile; nonostante i problemi dell’ultima vettura nata a Brackley, i risultati in pista portano a pensare ad un possibile ritorno tra le primissime forze. Dalla complicata gara corsa in Azerbaijan sembrano passati decenni, soprattutto per quanto riguarda le conseguenza del fastidioso porpoising che, dopo Baku, avevano letteralmente piegato Hamilton. Il sette volte iridato ritrova così il sorriso per il terzo posto conquistato; un podio che ormai mancava da troppo tempo per un pilota che, come lui, ha la buona abitudine di vincere.

Se da un lato vige sempre la regola non scritta del non dare mai Mercedes per sconfitta, dall’altra sembra che le reali previsioni non lascino troppo spazio alle fantasie. La mancanza di una Red Bull, quella di Perez, e di una Ferrari, quella di Leclerc, tra le prime file regalano il podio al team di Toto Wolff, ma le W13 restano comunque in netto svantaggio rispetto ai due grandi e possibili contendenti nella lotta per il titolo mondiale.

mercedes gp canada
Photo Credit: Mercedes F1 Media Site

Un possibile ritorno in battaglia risulta ad oggi un’impresa più che titanica, soprattutto perché le novità introdotte nelle varie gare non hanno mai dato un reale vantaggio. La discussa direttiva tecnica della FIA dopo le particolari parole dei piloti Mercedes, forse aiuterà a diminuire il porpoising; ma basterà davvero questo per rimettere il team di Brackley tra i grandi? Hamilton ritrova il sorriso e dimentica il mal di schiena, ma lo scenario che si pone davanti ai suoi occhi sembra non lasciare grandi speranze. E una possibile vittoria a fronte di errori o ritiri da parte di chi sta davanti potrà anche portare punti, ma non lascia di sicuro quella soddisfazione che il team ha provato e riprovato nei suoi anni di dominio.

LEGGI: “Le classifiche mondiale aggiornate dopo il GP del Canada”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 
Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli