09/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Futuro Joan Mir, il manager: “HRC o niente, non esiste un piano B”

futuro Joan mir Honda
Il futuro di Joan Mir si fa sempre più fitto di misteri. Il suo approdo nel team Repsol Honda al fianco di Marquez sembrava una formalità.

Il futuro di Joan Mir dovrebbe essere con il team Repsol Honda, al fianco di Marc Marquez. Il problema è che l’annuncio tarda ad arrivare e le domande attorno a questa trattativa di mercato si fanno sempre più fitte. Chissà mai quali problemi stanno emergendo, dato che le voci di questo matrimonio circolano già da molto tempo. E se clamorosamente non andasse in porto, Joan Mir potrebbe rischiare di dover rimanere fuori dalla griglia MotoGP del 2023.

Il futuro di Joan Mir sarà in HRC, o forse no?

Il pilota della Suzuki, costretto ad abbondare la casa di Hamamatsu a fine 2022 causa ritiro del costruttore, dovrebbe dirottare nel box Repsol. Se qualche tempo fa la trattativa si dava per scontata, il ritardo dell’annuncio fa nascere alcuni dubbi. Quest’ultimi rimarcati dal manager di Mir, Paco Sanchez, che ha esposto il suo pensiero in un’intervista rilasciata al canale YouTube TR MotoGP:

Non so il perché di tanto ritardo in questa decisione. Non penso che Acosta sia la causa, dato che dovrebbe rimanere un altro anno in Moto2 per prepararsi al meglio al salto in MotoGP più in là. È un grande pilota e avrà un bel futuro davanti a sé, ma deve fare esperienza. Non si può mettere il peso di una casa come la Honda sulle spalle di un ragazzo così giovane. Joan non ha paura e sa benissimo che Marquez ha guidato con questa moto praticamente per tutta la vita, ma sa anche che o firmerà per HRC o resterà a casa. Non esiste un piano B”.

futuro Joan mir Honda
Photo Credit: MotoGP Official Website

Non si può neanche pretendere che le condizioni economiche di Mir siano quelle di un rookie, d’altronde è un campione del mondo. Honda è la casa numero 1 del mondo, ma anche a loro può succedere di trovarsi in difficoltà. Vedo questa situazione come il fulcro della nascita dei dubbi e che a prendere la decisione sia un gruppo che sta supervisionando tutto. Il loro pilota di riferimento ha subito una serie di problemi e quando perdi colui che ha portato a vincere la tua moto, perdi anche la strada nello sviluppo. Si entra in una spirale negativa, dove tutto male”.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Riccardo Zoppi

About Post Author