09/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Francia, Red Bull boccia il nuovo fondo: un passo indietro nello sviluppo?

red bull fondo francia
Durante le prove libere del GP di Francia, la Red Bull ha montato su entrambe le vetture il vecchio fondo. Un piccolo passo indietro?

Il caldo venerdì francese ha messo a dura prova la gestione delle gomme, un fattore che risulterà molto importante nella gara di domenica. Se la Ferrari non ha al momento deluso con le prime prestazioni, promuovendo anche il nuovo fondo provato fin dalla prima sessione di libere, lo stesso discorso non sembra essere possibile per il team di Milton Keynes. Il fondo portato in Austria non pare infatti performare adeguatamente, motivo per cui nelle libere del GP di Francia la Red Bull ha fatto un piccolo passo indietro.

LEGGI: “I dati danno Leclerc come favorito in Francia?”

Red Bull torna al vecchio fondo nel GP di Francia

Il mezzo incubo vissuto in Austria non sembra voler abbandonare il team di Milton Keynes; la Red Bull che si è presentata in Francia per il penultimo appuntamento prima della pausa estiva, ha infatti dovuto fare i conti con un ostacolo inaspettato. Le scarse performance mostrate sul circuito del Red Bull Ring nell’ultima gara corsa, sembrano infatti causate da un feeling mancante tra il nuovo fondo e l’ala della RB18. La prima sessione di prove libere ha infatti visto la vettura di Verstappen montare la vecchia specifica, mentre quella di Perez ha portato in pista quella nuova.

red bull fondo francia
Photo Credit: Red Bull Content Pool

Ciò che sembra essere mancato con il nuovo pacchetto Red Bull è il corretto bilanciamento della vettura; un aspetto fondamentale che è costato alla Red Bull quella che alla vigilia del GP d’Austria si pensava essere una performance impeccabile. Se il secondo posto ottenuto da Verstappen nelle FP1 può far intendere alla classica sfida con Leclerc, i dati in realtà hanno rivelato una situazione ben diversa. La comparazione tra il monegasco e l’olandese vede infatti una Ferrari, per ora, favorita, visto un motore non sfruttato al massimo.

Le cose però sembrano farsi più complicate per il team di Milton Keynes; nella seconda sessione di prove libere al Paul Ricard, anche la RB18 di Perez è infatti tornata in pista con il vecchio fondo. Un passo indietro nello sviluppo quello visto sul tracciato francese, che premia il passo gara ma che potrebbe trasformarsi in un ostacolo da non sottovalutare. Fermare lo sviluppo per capire cosa non ha funzionato, mentre gli avversari fanno passi avanti, potrebbe infatti avere ripercussioni sull’andamento del campionato. La Red Bull sembra dunque chiamata ad un lavoro di recupero per contrastare una Ferrari su cui, affidabilità a parte, il resto sembra funzionare bene.

LEGGI: “GP di Francia: a che ora si corre e dove vedere la gara”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli

About Post Author