13/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Il caldo GP di Francia: Ferrari apre le branchie

ferrari branchie gp francia
Il caldo previsto al Paul Ricard per il GP di Francia ha portato la Ferrari ad aprire maggiormente le branchie; previste anche altre novità.

La F1 si appresta a disputare la dodicesima gara del mondiale, penultimo appuntamento prima della pausa estiva. La Ferrari resta una delle scuderie più attese in pista, vista l’importanza di concretizzare al massimo il risultato delle ultime due gare di luglio. Il caldo previsto per il GP di Francia sarà la sfida più grande, con la Ferrari pronta ad aprire le branchie delle due monoposto; come riportato da Motorsport.com, sono attese anche altre novità per il team di Maranello.

LEGGI: “La TD39 attesa in Belgio penalizzerà Red Bull e Ferrari?”

GP Francia: branchie aperte sulle Ferrari

Ad attendere piloti e team di F1 in Francia, c’è un Paul Ricard dalle temperature particolarmente elevate. Una sfida enorme per quel che riguarda sua la gestione delle gomme che quella del corretto raffreddamento della power unit. Per far fronte a tale difficoltà, in casa Ferrari hanno deciso di aprire maggiormente le branchie già presenti sulla carrozzeria di entrambe le F1-75. Inoltre, il team di Maranello adotterà delle misure anche sulle prese dei freni, con l’obiettivo di massimizzare l’estrazione del calore dagli pneumatici.

GP Austria Leclerc
Photo Credit: Scuderia Ferrari Twitter

Come accaduto per le prime due gare del mese di luglio, anche in Francia e in Ungheria, la Ferrari è chiamata ad ottenere il massimo risultato. Accorciare le distanze da Red Bull e Verstappen in entrambe le classifiche sarebbe infatti un ottimo modo di chiudere la prima parte del mondiale; un’operazione non semplice ma che la competitività della F1-75 ha mostrato essere più che possibile. L’affidabilità resta comunque la variabile di insuccesso maggiore, con il team che proprio in Francia potrebbe montare una nuova power unit rinforzata sulla monoposto di Sainz.

Le difficoltà non hanno comunque fermato il lavoro di sviluppo a Maranello; trovare prestazioni grazie agli aggiornamenti potrebbe infatti permettere alla Casa del Cavallino Rampante di abbassare la potenza dei motori, allungando di conseguenza la durata della loro vita. Come riportato da Motorsport.com, oltre alle branchie aperte, al Paul Ricard la Ferrari potrebbe montare anche ali diverse, sia per quanto riguarda la posteriore, dove è atteso uno sviluppo, che per quella anteriore.

LEGGI: “GP Francia: il programma del weekend”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli

About Post Author