13/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Suzuki concorda con Dorna i termini di uscita dalla MotoGP

Suzuki Dorna MotoGP
Suzuki comunica ufficialmente a Dorna che lascerà la MotoGP al termine del 2022. Sono stati raggiunti accordi, ma cosa c'è sotto?

Il produttore giapponese Suzuki ha finalmente confermato la nota notizia che la squadra vincitrice del campionato MotoGP 2020 si ritirerà alla fine della stagione in corso. Sono stati raggiunti con Dorna i termini di uscita dalla competizione.

Suzuki abbandona la MotoGP: è ufficiale

La notizia è stata segnalata per la prima volta all’inizio di maggio, quando il team ha ammesso di non avere più intenzione di progredire nel campo delle competizioni motoristiche. La fabbrica ha ammesso solo in quel momento che stavano esplorando un’uscita favorevole per la MotoGP, ma ora Suzuki stessa ha concordato i termini con il promotore della serie Dorna per ritirarsi.

Inoltre, la casa nipponica ha confermato che avrebbero chiuso il team Yoshimura SERT, squadra vincitrice del Campionato mondiale Endurance in carica. Toshihiro Suzuki, Direttore Rappresentante e Presidente, ha dichiarato che la decisione era incentrata sulla sostenibilità.

Suzuki Dorna MotoGP
Photo Credit: MotoGP Official Website

“Suzuki ha deciso di porre fine alla partecipazione di MotoGP ed EWC a fronte della necessità di riallocare risorse su altre iniziative per la sostenibilità. Le corse motociclistiche sono sempre state un luogo stimolante per l’innovazione tecnologica, inclusa la sostenibilità e lo sviluppo delle risorse umane. Questa decisione significa che accetteremo la sfida di costruire la nuova attività di business motociclistico reindirizzando le capacità tecnologiche e le risorse umane che abbiamo coltivato attraverso le attività di motociclismo per studiare altri percorsi per una società sostenibile”.

La verità dietro l’abbandono

Tuttavia, i rapporti continuano a emergere lentamente dall’interno del team che suggeriscono che la realtà è piuttosto diversa, arrivando invece a essere il risultato di una lotta di potere interna covata nel cuore del consiglio di amministrazione di Suzuki in Giappone.

Il risultato di quella lotta è la sconfitta della fazione pro-racing e il suo completo ritiro dallo sport, qualcosa che la squadra ha una storia di fare in passato.

Suzuki Dorna MotoGP
Photo Credit: MotoGP Official Website

Si ritiene inoltre che la lunga pausa tra l’informazione della squadra e l’annuncio ufficiale dell’abbandono sia il risultato di dover negoziare un complicato accordo di partenza con la Dorna. Firmando un contratto solo l’anno scorso per rimanere nella serie almeno fino al 2026, sembra che i vertici del campionato fossero in grado di estorcere una sostanziosa sanzione finanziaria alla Suzuki per aver violato quei termini, cosa che ha chiaramente impiegato mesi per negoziare.

SEGUICI SU

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Raffaello Caruso

About Post Author