24/09/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Ericsson su Leclerc: “Non vince perché è frustrato. In Ferrari si sta rompendo qualcosa”

Ericcson Leclerc
Marcus Ericsson commenta la prima metà di stagione di Charles Leclerc e della Scuderia Ferrari, come riportato dal pilota svedese.

Marcus Ericsson è stato intervistato ai microfoni di Sky Sports F1 ed ha analizzato la situazione di Charles Leclerc e della Ferrari. Secondo lo svedese, lontano dal mondo della Formula 1 dal 2018, il problema del monegasco risiede in una frustrazione dovuta all’impossibilità di colmare il distacco da Max Verstappen.

Ericsson analizza la Ferrari di Leclerc

L’ex compagno di box di Charles Leclerc, lo svedese Marcus Ericsson, ha cercato di inquadrare lo status emotivo del monegasco e della Scuderia Ferrari al termine di questa prima metà di stagione. Secondo il vincitore della 500 Miglia di Indianapolis 2022, dato per sconfitto dopo le deludenti prestazioni in F1, il motivo dei continui errori di Charles Leclerc è dettato da una continua frustrazione covata dal monegasco e causata da un’impossibilità nel colmare il gap che lo separa da Max Verstappen.

Ericcson Leclerc
Photo Credit: Scuderia Ferrari Twitter

Quello che è successo al Paul Ricard, penso sia dovuto al fatto che Leclerc si senta un po’ frustrato: vuole vincere le gare per rientrare nella corsa per il campionato, ma non ci riesce. Spinge forse un po’ troppo per recuperare punti persi a causa di cose che sono andate al di là del suo controllo. La fiducia che un pilota deve avere con la propria squadra sembra mancare tra la Ferrari e i suoi piloti e, nell’arco di una stagione, non è positivo“.

LEGGI: “Charles Leclerc: 3 motivi per cui può vincere il titolo mondiale”

Ma oltre a Charles Leclerc il vero problema della Ferrari è il muretto box, come analizzato anche da Umberto Zapelloni nel nostro podcast Voci dalla Pista. Secondo Marcus Ericsson, infatti, pur avendo la monoposto migliore di tutto il lotto la Scuderia Ferrari non ha più il lustro che aveva ad inizio stagione quando occupava la prima posizione in entrambe le classifiche del campionato.

Gara F1 GP Austria
Photo Credit: Scuderia Ferrari Media Center

“Sono stati veloci per tutto l’anno, eppure sono ad 80 punti di distanza dalla testa del campionato se non è la strategia, è la macchina che si rompe, o Charles che sbatte. C’è sempre qualcosa ed è davvero assurdo soprattutto quando hanno una macchina così buona e non riescono a capitalizzare. Oltretutto, spesso i piloti dubitano delle decisioni che il muretto dei box prende durante la gara. E ora che hanno perso così tanti punti, non so se ci sarà la possibilità di recuperarli nella seconda parte della stagione“.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Raffaello Caruso

About Post Author