01/10/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Ferrari sottotono in Belgio: colpa della Direttiva Tecnica?

Binotto bidona F1-75
Il GP del Belgio ha mostrato una Ferrari poco competitiva, forse anche a causa dell'entrata in vigore della Direttiva Tecnica numero 39.

Il ritorno dalla pausa estiva ha visto una Ferrari affaticata nel GP del Belgio. Il tracciato di Spa-Francorchamps, favorevole alle veloci RB18, ha mostrato per la prima volta da inizio mondiale una F1-75 poco competitiva. L’entrata in vigore della Direttiva Tecnica numero 39 proprio in Belgio potrebbe aver influenzato le Ferrari, anche se i problemi con cui hanno combattuto sono stati diversi.

LEGGI: “Ferrari Spa-ventata dal toro in Belgio”

La Direttiva Tecnica ha influenzato la Ferrari in Belgio?

La F1 ha ripreso la corsa ai titoli mondiali in Belgio, prima tappa dopo la pausa estiva. Le alte aspettative nei confronti della Scuderia Ferrari sono però state tradite, non solo da una Red Bull inarrivabile, ma anche da prestazioni non all’altezza di quelle mostrate finora dalla F1-75. Carlos Sainz, partito dalla pole position, non è riuscito ad andare oltre al terzo posto, mentre la gara di Charles Leclerc è stata caratterizzata da episodi sfortunati e discutibili. Ciò che però ha preoccupato il team di Maranello sono state le prestazioni sottotono di una F1-75 finora competitiva.

ferrari belgio direttiva tecnica
Photo Credit: Scuderia Ferrari Twitter

Il GP del Belgio, sulla carta, non si presentava come favorevole alle Rosse di Maranello; le alte velocità che si raggiungono a Spa-Francorchamps mettevano infatti la Red Bull al primo posto, cosa che poi si è verificata. Le basse prestazioni mostrate da Leclerc e Sainz hanno però lasciato molti dubbi; nonostante una power unit fresca, anche il monegasco ha faticato a tenere il passo delle vetture di Milton Keynes. Uno scenario che ha fatto fin da subito pensare a una correlazione con l’entrata in vigore della Direttiva Tecnica numero 39. In Belgio infatti i team sono stati costretti a sollevare le vetture da terra per rispettare le nuove regole imposte dalla FIA. Un aspetto che sembra aver danneggiato la Ferrari in particolare.

Alzare la monoposto ha fatto perdere alle F1-75 più carico del previsto e, soprattutto, rispetto alle Red Bull. Lo scenario non previsto dalla casa del Cavallino Rampante non è poi migliorato nel weekend, portando a prestazioni che hanno destato perplessità. La possibilità che si tratti di un episodio isolato è ancora viva e il team di Maranello spera di archiviare quanto visto in Belgio già dal prossimo GP. Il circuito di Zandvoort, in Olanda, dovrebbe infatti favorire la Ferrari, che ora necessita di ritrovare la giusta via, più per il futuro che per l’attuale mondiale.

Ascolta Paddock GP!

Nell’ultima puntata di Paddock GP, Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP del Belgio assieme al vincitore della 24 Ore di Spa, Raffaele Marciello.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport.

Chiara Zambelli

About Post Author