24/09/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Belgio, Ferrari: cavallino Spa-ventato dal toro

GP Belgio Ferrari
La Scuderia Ferrari non riesce a trarre il massimo durante la gara del GP del Belgio. Pochi i punti conquistati rispetto a Red Bull

La Scuderia Ferrari è risultata essere molto al di sotto delle aspettative durante la gara del GP del Belgio di F1. Al ritorno dalla pausa estiva, l’obiettivo era quello di vincere ogni GP per riacciuffare Verstappen nella lotta per il titolo mondiale, ma gli errori in pista ed un set-up non azzeccato hanno costretto Leclerc a fare i conti con la verità: un titolo mondiale ormai perso.

Un GP del Belgio anonimo per Ferrari

La Scuderia Ferrari nel Gran Premio del Belgio ha portato a casa un terzo posto con un combattivo Carlos Sainz e un sesto con Charles Leclerc, autore di una gara poco fortunata che lo ha visto costretto a uno stop nei primissimi giri a causa di una visiera a strappo che si è infilata nella presa d’aria dei freni anteriore destra della sua F1-75 causando un surriscaldamento. Per Sainz si tratta del settimo podio stagionale, mentre la squadra rimane seconda nel Mondiale Costruttori minacciata sempre di più da Mercedes.

Qualifiche GP Belgio Sainz
Photo Credit: Scuderia Ferrari

Passo non sufficiente. Carlos, con un ottimo scatto dalla pole position, è riuscito a tenere la testa della corsa nelle fasi iniziali, ma dopo la prima sosta il passo di Max Verstappen e Sergio Perez si è dimostrato superiore, così lo spagnolo si è dovuto concentrare sulla gestione della terza posizione che veniva minacciata da George Russell, mai però in condizione di attaccarlo.

GP Belgio Ferrari Leclerc
Photo Credit: Scuderia Ferrari Media Center

Charles, che già partiva indietro per la penalità derivante dall’aver sostituito la power unit, è stato chiamato a una doppia rimonta. Era risalito dal 14° al nono posto, ma dopo la sosta per liberare la presa d’aria dei freni è precipitato 17° dovendo ricominciare tutto da capo. Il monegasco è stato bravo a raddrizzare la propria gara rimontando fino al quinto posto sotto la bandiera a scacchi, poi diventato sesto per una penalizzazione di cinque secondi per eccesso di velocità in pitlane a due giri dal termine.

GP Belgio Ferrari
Photo Credit: Scuderia Ferrari Media

Il GP del Belgio della Scuderia Ferrari si è tradotto in un nulla di fatto. I punti conquistati sono stati solamente 25 (15 Sainz e 10 Leclerc) e le prospettive per il monegasco di conquistare il suo primo titolo mondiale si smaterializzano e fanno meno concrete come un miraggio nel deserto. Inoltre, la Scuderia di Maranello si è resa protagonista dell’ennesimo errore ai box con vittima Leclerc (e quando mai direte voi), fatto rientrare senza considerare il gap da Alonso, il quale è riuscito a sopravanzare fin da subito Leclerc sul rettilineo del Kemmel. La Scuderia Ferrari, infine, non ha tenuto minimamente il passo della Red Bull ed è rimasta fortemente Spa-ventata dalla prova di forza dei loro avversari.

CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI F1 2022

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Raffaello Caruso

About Post Author