13/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Ungheria, Mercedes: in pista veritas

mercedes gp ungheria
Nel GP d'Ungheria, Mercedes ottiene il secondo posto con Hamilton e il terzo con Russell, autore anche della sua prima pole position.

Il GP d’Ungheria, tredicesimo appuntamento del mondiale di F1 2022, è forse uno dei migliori per il team Mercedes. Dopo un venerdì che sembrava costringere l’intero box ad accantonare il lavoro di crescita, il sabato all’Hungaroring è stato illuminato da Russell. Al termine della gara, il podio raggiunto sia da Hamilton che dal suo compagno di squadra, ha confermato come, ancora una volta, dare Mercedes per morta non è mai una giusta soluzione.

LEGGI: “GP Ungheria: vince Verstappen davanti a Hamilton e Russell”

Mercedes solida, doppio podio anche nel GP d’Ungheria

Il tredicesimo appuntamento iridato non era iniziato nel migliore dei modi in casa Mercedes; il caldo che ha accolto i team di F1 nella giornata di venerdì all’Hungaroring ha infatti congelato quei sorrisi che il team di Toto Wolff si era portato dal GP di Francia. Le prestazioni mostrate nella prima sessione di prove libere non sembravano lasciare grandi margini di miglioramento; ancora una volta però la Mercedes ha dimostrato che la parola “mollare” non deve essere contemplata.

Il sabato ungherese offre infatti uno scenario totalmente diverso dal giorno precedente, ovvero la pioggia. Quella variabile particolare che può cambiare le forze in pista e che non sempre tutti amano. Le qualifiche infatti, nonostante una pista non bagnata, portano un risultato totalmente inaspettato. Non solo le Red Bull faticano, con Verstappen costretto al decimo posto; e non solo le due Ferrari non fanno la tanto sperata doppietta. In prima fila, quell’ambìta pole position, la conquista George Russell.

gp ungheria mercedes
Photo Credit: Mercedes F1 Media Site

La gara dei piloti poi si svolge in maniera diversa, entrambe mostrando la grande determinazione dei due piloti. Russell dal primo posto è costretto a difendersi da chi lo insegue, lottando anche con il degrado gomme; Hamilton, dal settimo posto dopo un problema al DRS nelle qualifiche, deve invece rimontare. Le W13 però non tradiscono sul tracciato ungherese e una Ferrari sottotono gioca a favore di chi ha voglia di tornare a vincere. Hamilton chiude così secondo, mentre Russell giunge alle sue spalle.

In pista veritas

Quell’oblio di inizio anno in cui Mercedes ha rischiato di cadere sembra ora un ricordo molto lontano. Il lavoro fatto dall’intero team continua infatti a ripagare entrambi i box di casa Mercedes, ora più in forma che mai e determinati a raggiungere un nuovo obiettivo. La Ferrari, in classifica Costruttori, ora non è più così distante, così irraggiungibile. D’altronde però, la verità è data dalla pista e Mercedes finora non ha mai sbagliato un esame.

mercedes gp ungheria
Photo Credit: Petronas Twitter

Un mondiale non vissuto da protagonista non era certo il sogno pre-stagionale a cui ambiva il team guidato da Toto Wolff. Dimostrare che nulla è perduto è stato forse un lavoro più complicato per chi è da tempo abituato a vincere. La coppia di assi che convive alla corte del manager austriaco è poi il perfetto legame con una pista che quest’anno alle Frecce d’Argento ha chiesto un altro pegno.

Sia Lewis Hamilton che George Russell non si sono mai dati per vinti, nonostante le difficoltà di una W13 poco competitiva abbiano scalfito leggermente il sette volte iridato, soprattutto a inizio anno. La grinta del giovane compagno di squadra, sempre costante nei suoi risultati, ha poi aiutato Hamilton, costringendolo a reagire di fronte a quella difficoltà quasi nuova. La risposta che Sir Lewis ha dato in gara, dopo la pole del giovane inglese, non ha bisogno di troppe spiegazioni. La pista, come detto, parla da sé. E anche questa volta dice che dare Mercedes per sconfitta è sempre la scelta sbagliata.

LEGGI: “Le classifiche aggiornate Piloti e Costruttori del mondiale di F1 2022”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli

About Post Author