17/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Mercato piloti F1 2023: tutti i possibili scenari

antonio giovinazzi twitter
Dopo le conferme di Vettel e Alonso per la prossima stagione, inizia ad accendersi il mercato piloti F1 2023. Ecco tutti i possibili scenari.

Ad inizio Agosto il mercato piloti F1 2023 comincia a comporsi. Ora che Vettel e Alonso hanno comunicato le loro scelte per la prossima stagione, il puzzle inizia a prendere forma.

Mercato piloti F1 2023: tante possibilità

Con Sebastian Vettel che ha annunciato il suo toccante ritiro dalla F1 alla fine di questa stagione e Fernando Alonso che si è inserito al suo posto in Aston Martin, si sono concretizzati i primi grossi movimenti. Per lo spagnolo, si tratta di un contratto potenzialmente triennale (1+1+1) a discrezione del pilota sula possibilità di lasciare il team qualora lo ritenesse necessario. Questa è stata una mossa piuttosto inaspettata per l’Alpine, dato che come riferito dal TP Szafnauer nessuno all’interno del team si aspettava un trasferimento di Alonso. Tutta la squadra ne è venuta a conoscenza dopo l’ufficialità del team di Stroll.

A quel punto la squadra di Enstone sembrava essere comunque coperta, dato che il giorno dopo hanno annunciato Oscar Piastri come loro pilota per la stagione 2023, peccato che non appena per Piastri si è fatta mattina nella sua Australia, ha prontamente smentito tramite i social la notizia dichiarando esplicitamente che non correrà per Alpine nel 2023. La motivazione si cela nella scelta da parte di Piastri nella stipulazione di un pre-accordo con McLaren, in attesa di decidere le sorti di Ricciardo.

Mercato piloti F1 2023: Alpine, Alfa Romeo e Haas

Dunque, ora la situazione si fa piuttosto calda per quel sedile Alpine, considerato che in lizza ci sarebbero comunque i due australiani ma anche Zhou, pilota cinese approdato in F1 in Alfa Romeo grazie al supporto di Alpine nelle categorie inferiori. Infatti, anche il cinese ha un contratto in scadenza a fine 2022 e sembrerebbe in attesa di essere riconfermato date le sue buone prestazioni come rookie della di Hinwil. Se però il suo sedile in alfa Romeo dovesse liberarsi, allora avremmo davanti uno scenario tutto aperto per il mercato piloti.

GP Canada Schumacher
Photo Credit: Haas F1 Twitter

Quel sedile potrebbe essere occupato da Mick Schumacher, pilota Ferrari Driver Academy che non sembra convincere del tutto la Haas, oppure da Robert Shwartzman giovane talento e pilota di riserva Ferrari. Improbabile pensare a un ritorno di Giovinazzi in Alfa Romeo, dati i rapporti tesi derivati dalla discutibile gestione della squadra svizzera nei confronti di Antonio durante tutta la stagione 2021.

Se però fosse proprio Schumacher a spostarsi, si avrebbe un sedile libero in Haas, che potrebbe essere scelto da Ferrari data la collaborazione tra i due team. E allora sì che potrebbe essere fattibile un ritorno di Giovinazzi in F1, proprio alla guida della Haas. In alternativa, l’opzione Shwartzman rimane sempre valida, ma con licenza israeliana.

Cosa accade in Williams e AlphaTauri?

Chi invece ha confermato le sue intenzioni per il futuro è la Williams, che pochi giorni fa ha confermato Albon per il 2023. Il secondo sedile invece è ancora tutt’altro che confermato, con Latifi che quest’anno sta sorprendendo in alcune piccole occasioni e che non è del tutto scontato che possa lasciare la scuderia di Grove. I candidati però non mancano, infatti la Williams ha ufficialmente programmato la prossima sessione di FP1 al Gran Premio d’America ad Austin con il pilota americano di Formula 2 – Logan Sargeant, attualmente terzo in classifica. Altra alternativa sarebbe Nyck De Vries, pilota Mercedes campione di F2 e campione del mondo di Formula E, che attualmente corre in quest’ultima.

yuki tsunoda alphatauri
Photo Credit: Scuderia AlphaTauri Twitter

In AlphaTauri abbiamo una situazione simile ad Alfa Romeo, anche Tsunoda è in scadenza al termine del 2022, ma molto probabilmente verrà riconfermato, grazie anche al rinnovo della collaborazione tra Honda e Red Bull Powertrains per il supporto tecnico dei motori fino al 2025.

Gli extra rumors

Secondo quanto riporta RacingNews365, la FIA avrebbe dato l’ok per l’accordo Piastri-McLaren per il 2023 e mancherebbe solo l’ufficialità che è attesa nei prossimi giorni. In questo modo terminerebbe la diatriba con l’Alpine. Inoltre, il Corriere dello Sport negli scorsi giorni ha riportato dei contatti anche di Giovinazzi, Schumacher e De Vries con il team francese. Seguiamo quindi con molta attenzione come si completerà il mercato piloti del prossimo anno.

Ascolta Paddock GP

Ascolta l’ultima puntata di Paddock GP in cui Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP di Ungheria assieme al pilota automobilistico Matteo Nannini.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Jason Bruno

About Post Author