24/09/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Razali su Rossi e Dovizioso: “Eravamo un team per piloti in pensione”

Razali parla del duo Dovizioso e Rossi che ha militato nella sua squadra nella parte finale del 2021 con scarsi risultati

Razlan Razali in un’intervista a Crash.net si è lasciato andare a commenti sul duo Rossi e Dovizioso. I due italiani sono stati nello stesso team durante il finale della stagione 2021 e il manager malese è voluto ritornare su quel periodo non proprio roseo per il team.

Le parole di Razali su Rossi e Dovizioso

Il passaggio al team WithU RNF (prima Petronas) è coinciso con il ritiro di due piloti italiani che hanno segnato l’epoca recente della MotoGP. Prima Valentino Rossi e successivamente Andrea Dovizioso hanno deciso di mettere fine alla propria carriera dopo gare buie con il team.

LEGGI: “Il ritiro di Andrea Dovizioso”

Dopo un avvio incoraggiante nel 2019 da parte del team capitanato da Razali, piano piano le prestazioni sono andate scemando, fino a crollare definitivamente nel 2021. Dopo la vicenda del licenziamento di Vinales dal team ufficiale Yamaha, un effetto domino ha portato Morbidelli a “vestire di blu” con Dovizioso ad affiancare il nove volte campione del mondo nel team Petronas RNF. Accoppiata che non ha portato ai risultati sperati, commentati cos’ da Razali nell’intervista a Crash.net.

Dopo il ritiro di Rossi e ora quello di Dovizioso, c’è stata la percezione comune che eravamo un team per piloti destinati alla pensione

Il ritiro di Dovizioso

Andrea Dovizioso ha annunciato di interrompere la sua carriera in MotoGP prima del termine della stagione. Una decisione sicuramente difficile, ma ponderata. Lo stesso team manager Yamaha WithU RNF ha raccontato come si è arrivati a questa rescissione consensuale.

Per quanto riguarda Dovizioso, l’abbiamo visto materializzarsi sul suo viso a poco a poco, notavamo la sua frustrazione e la sua delusione. Ero presente in molte riunioni con lui, con i giapponesi, con Yamaha e cercava in ogni modo di migliorare. Cercava di confrontare i suoi dati con quelli di Fabio, e poi con Darryn e Frankie. Dal suo viso si nota chiaramente che non è un uomo felice e abbiamo esaurito le parole di incoraggiamento. Speravamo finisse la stagione, ma immagino fosse troppo per lui. Rispettiamo questa decisione perché l’ultima cosa da fare è forzare un pilota a correre.

A sostituire il “Dovi” ci sarà il collaudatore Yamaha Cal Crutchlow, accolto con entusiasmo nonostante l’assenza dalle gare da diverso tempo.

L’ultima cosa che volevamo era ripetere la situazione dello scorso anno con quattro piloti. Siamo contenti della presenza di Cal per tutte e sei le gare. Gli ho mandato un messaggio e mi ha risposto che è in forma e ha fatto più test rispetto allo scorso anno

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Simone Massari

About Post Author