01/10/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Sainz: “Red Bull è su un altro pianeta. Dobbiamo riprenderci”

In seguito al GP del Belgio, Carlos Sainz si è detto "sconcertato" dal vantaggio che Red Bull ha su Ferrari a questo punto della stagione.

Carlos Sainz ha concluso il GP del Belgio in terza posizione, dietro le due Red Bull di Verstappen e Perez. Considerata la partenza dalla pole position e la solidità della gara condotta dallo spagnolo, senza alcun grave errore e con un’ottima ripartenza dopo il regime di safety car, le cause sono da ricercarsi in un gap di performance delle due vetture. Sainz si è espresso in merito, sconcertato tanto quanto gli spettatori dalla velocità della scuderia austriaca.

LEGGI: GP Belgio: Ferrari, cavallino Spa-ventato dal toro

Sainz: “Gap tra noi e Red Bull il più ampio di questa stagione. Salvato un risultato decente”

Nonostante la buona prestazione in gara, Carlos Sainz si è comunque ritrovato ad inseguire le Red Bull sul circuito di Spa. Si è pronunciato incredulo dell’improvviso deficit accusato da Ferrari in pista. Il pilota spagnolo, infatti, è passato dall’essere il leader della corsa e gestire la propria gara, ad avere una quantità elevata di degrado gomme e a dover lottare per difendere un terzo posto. Cattive notizie per la scuderia di Maranello, in quanto dovrà fronteggiare un distacco sempre più grande nel mondiale costruttori, con i 118 punti che paiono irrecuperabili. Di certo il sesto posto di Charles Leclerc – a causa di sfortune e penalità – non ha aiutato, con il compagno di squadra che l’ha ormai raggiunto e Sergio Perez che l’ha scavalcato per prendersi la seconda posizione nel mondiale piloti. Di seguito le impressioni di Carlos Sainz riguardo al weekend appena passato, con uno sguardo già rivolto al weekend successivo, a Zandvoort.

GP Belgio Sainz
Photo Credit: Scuderia Ferrari Twitter

Credo di non aver lasciato niente in pista oggi. Non siamo stati semplicemente abbastanza forti rispetto a loro, erano su un altro pianeta questo weekend. Sono stati forti in qualifica, forti in gara, migliori nel gestire le gomme, più veloci sui rettilinei e sulle curve. Noi non eravamo abbastanza veloci. Penso che mentirei se dicessi che non siamo sorpresi, perché il gap è sicuramente uno dei più ampi, se non il più ampio in assoluto tra due team in questa stagione. Ed è qualcosa che non ci aspettavamo, il che vuol dire che dobbiamo analizzare la ragione per cui in una pista come questa siamo così lenti. Dobbiamo arrivare a delle conclusioni e cercare di portare un pacchetto migliore a Monza, per tornare a vincere“. – Carlos Sainz

LEGGI: Programmazione e orari GP Olanda

GP Belgio Sainz
Photo Credit: Scuderia Ferrari Twitter

Ero speranzoso che il gap di sei/otto decimi che abbiamo visto in qualifica diminuisse in gara con una pista più calda. Magari erano solo l’ottimismo e le mie prospettive per la gara a parlare e purtroppo, il gap si è solo allargato. Stavamo scivolando molto, avevamo ancora meno grip e ci siamo allontanati più in fretta del previsto. Come ho detto, dovevamo prenderci quella terza posizione perché questo weekend non c’era molto altro da fare, e abbiamo almeno salvato un risultato decente“. – Carlos Sainz

Ascolta Paddock GP

Nell’ultima puntata di Paddock GP, Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP del Belgio assieme al vincitore della 24 Ore di Spa Raffaele Marciello.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Camilla Taglietti

About Post Author