01/10/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Domenicali a muso duro: “La F1 non cambierà a causa del denaro”

Stefano Domenicali gp qatar piloti f1
Stefano Domenicali preserverà la F1 tentando di mantenerla quanto più fedele possibile alla sua natura.

Con Stefano Domenicali come nuovo capo della F1 molte cose sono cambiate. Le modifiche nel campionato sono state diverse e, per molti, la natura della serie sta cambiando tendendo a favorire paesi più ricchi dove gareggiare, ma con una cultura motoristica nulla o quasi inesistente. Secondo il CEO, però, non sarà il denaro a snaturare questo sport.

Stefano Domenicale preserva la natura della F1

Il mondo gira, cambia e muta in base al dio denaro e questo lo abbiamo capito molto bene. Negli ultimi anni la F1 ha subito tantissimi cambiamenti e, la cosa che ha mutato di più è stato il suo calendario. Dagli iconici e storici circuiti europei si è pian piano passati a gareggiare su tracciati presenti in paesi che non hanno il minimo culto o passione per il motorsport. Parliamo di posti come gli Emirati Arabi, la Cina o l’Arabia Saudita, tutti posti che, però, hanno una grande risorsa economica da non sottovalutare.

GP Arabia Saudita
Photo Credit: F1.com

Seppur il danaro sia un punto fondamentale per la crescita del campionato mondiale di F1 Stefano Domenicali, durante un’intervista ai microfoni di Sport Bild ha dichiarato che tutto ciò non andrà a snaturare il DNA e la natura della massima espressione dell’automobilismo.

LEGGI: “Audi posticipa l’ingresso in F1”

“Il denaro è importante ovunque, anche per noi, ma non ci limitiamo a guardare. L’intero pacchetto deve essere corretto. Se guardassimo solo al conto in banca, il calendario delle gare sarebbe sicuramente diverso. Quel che è certo è che non sto vendendo l’anima della Formula 1. Questo fa parte del normale cambiamento, e ci stiamo aprendo al mondo intero. Oltretutto, forniamo i riflettori in cui i padroni di casa vogliono presentarsi bene. I primi successi sono già stati raggiunti. In Arabia Saudita le donne possono guidare da quattro anni”.

LEGGI: “Tutto ciò che c’è da sapere sulle nuove Power Unit 2026”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Raffaello Caruso

About Post Author