10/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Umberto Zapelloni: una Mercedes forte tra affidabilità e risalita mondiale

umberto zapelloni mercedes
Ospite nel nostro podcast Voci dalla Pista, Umberto Zapelloni ha parlato di una Mercedes in crescita che può infastidire la Ferrari.

Il GP d’Ungheria ha visto andare a podio, alle spalle di Max Verstappen, entrambi i piloti della Mercedes; un risultato ottenuto dopo lo stesso conquistato nel weekend in Francia. Ospite nel podcast “Voci dalla Pista” targato Rossomotori.it, Umberto Zapelloni ha parlato della forza di questa Mercedes che, quasi indisturbata, sta risalendo in entrambe le classifiche mondiali.

LEGGI: “GP Ungheria, Mercedes: il nostro approfondimento”

Umberto Zapelloni: “Mercedes ha fatto dell’affidabilità la sua miglior qualità”

Da un venerdì opaco al doppio podio della domenica, passando per la pole position del sabato. Questo quanto ottenuto dalla Mercedes e dai suoi due piloti durante il weekend del GP d’Ungheria, l’ultimo prima della pausa estiva. Una Mercedes che, ancora una volta, si è mostrata solida e pronta a cogliere le opportunità che la pista riserva. Ospite nel nostro podcast “Voci dalla Pista”, Umberto Zapelloni ha parlato del punto di forza di questa Mercedes, ora pronta a dare davvero fastidio in questo mondiale.

mercedes zapelloni
Photo Credit: Mercedes F1 Media Site

“L’affidabilità è la forza di questa Mercedes; ci sono solo due zeri per loro: uno di Hamilton a Imola e l’altro di Russell in Inghilterra. Per il resto sono sempre arrivati al traguardo e spesso a podio. È una macchina che ha fatto dell’affidabilità la sua qualità migliore. Adesso hanno ritrovato le performance; in Ungheria erano sicuramente all’altezza della Ferrari. Hamilton, con la stessa strategia di Sainz, è partito dietro ed è arrivato davanti, anche se credo che in questo caso sia stato più un calo della Ferrari che un enorme miglioramento della Mercedes”. – Umberto Zapelloni

Zapelloni: “Ora la Ferrari deve stare attenta”

Un errore strategico e un calo di performance non hanno permesso alla Ferrari di ottimizzare una situazione favorevole in Ungheria. Il quarto posto di Sainz e il sesto di Leclerc hanno inoltre portato pochi punti in entrambe le classifiche, permettendo a Mercedes di ridurre ulteriormente le distanze. Il team guidato da Toto Wolff è cresciuto dall’inizio dell’anno, mostrandosi ora pronto, se non a vincere, ad infastidire soprattutto il team di Maranello. Umberto Zapelloni ha espresso la sua opinione in merito alla delicata situazione che la classifica Costruttori mostra.

zapelloni mercedes
Photo Credit: Mercedes F1 Media Site

“Questa è una Mercedes che, sistemato il saltellamento e basandosi su un’affidabilità importante, è migliorata. Non credo sia ancora una macchina che può puntare alla vittoria in una situazione normale; però è una vettura che può approfittare della débacle dei quattro avversari davanti per arrivare spesso a podio. La Ferrari deve stare attenta, non può permettersi di fare altri zeri perché ora Mercedes è a 30 punti da lei in classifica”. – Umberto Zapelloni

Ascolta Paddock GP

Ascolta l’ultima puntata di Paddock GP in cui Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP di Ungheria assieme al pilota automobilistico Matteo Nannini.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Chiara Zambelli

About Post Author