13/08/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Umberto Zapelloni: “Verstappen perfetto in Ungheria, Perez come un nuotatore che non riesce a risalire in superficie”

Umberto Zapelloni Verstappen

Ospite del podcast Voci dalla Pista, Umberto Zapelloni ha commentato in esclusiva per rossomotori.it il GP di Ungheria, ultima tappa del mondiale prima della pausa estiva di agosto. Arrivati al giro di boa di metà stagione, secondo Zapelloni non ci sono più dubbi – semmai ce ne fossero stati – sulle gerarchie interne alla Red Bull con Max faro assoluto del team e Sergio Perez costretto ad Verstappen accontentarsi del ruolo di seconda guida dopo aver brevemente accarezzato il sogno iridato dopo la vittoria a Montecarlo.

Umberto Zapelloni: “Verstappen straordinario: non è da tutti partire decimo e vincere in Ungheria”

Impegnati a commentare e a criticare la surreale strategia Ferrari nel GP di Ungheria, non abbiamo forse prestato la dovuta attenzione alla gara di Max Verstappen che, su una pista dove storicamente i sorpassi sono pochi e complicati, è riuscito a vincere partendo dalla decima posizione. A sottolineare una rimonta che ha quasi il sapore dell’impresa è Umberto Zapelloni che, intervenendo nel nostro podcast Voci dalla Pista, ha analizzato la gara della Red Bull e in particolare del campione del mondo in carica:

LEGGI: Zapelloni in esclusiva parla della prima parte della stagione della Ferrari

“Verstappen è stato straordinario in Ungheria, perché anche se all’apparenza non ha fatto niente di eclatante, partire decimo e vincere in Ungheria non è una cosa semplice, Soltanto un certo Nigel Mansell era riuscito a fare di meglio partendo ancora più indietro nel 1989. Max è riuscito a partire decimo e a vincere facendo anche un testa coda impressionante di 360° che ha aggiunto un po’ di pepe alla sua prestazione. Certo complici gli errori degli altri e la mancanza di prestazione della Ferrari, però lui è stato praticamente perfetto ed è anche riuscito a rimediare al suo primo errore della stagione in un modo straordinario” – Umberto Zapelloni

Zapelloni critico nei confronti di Perez: “Ormai la sua unica preoccupazione in gara è far passare Max quando se lo ritrova dietro”

Per un Max Verstappen che andrà in vacanza con il sorriso e forte degli 80 punti di vantaggio su Charles Leclerc, dall’altra parte del box Red Bull Checo Perez fatica a ritrovare la forma che avevamo visto ad inizio stagione e che gli aveva fatto guadagnare il rinnovo con la Red Bull. Secondo Zapelloni, il pilota messicano sta vivendo probabilmente uno dei periodi più difficili in carriera, successivo tra l’altro alla splendida vittoria conquistata a Monaco:

“Perez mi sembra che stia un po’ in mancanza di ossigeno, come il nuotatore che va sott’acqua e non riesce più a risalire in superficie. Dopo la vittoria a Montecarlo le sue prestazioni sono calate e lo vediamo in difficoltà sia in qualifica che in gara dove mi sembra che la sua unica preoccupazione sia quella di far passare Max le rare volte in cui se lo ritrova negli specchietti. Per cui, anche se è a soli 5 punti di Leclerc nel mondiale, le sue prestazioni dopo Monaco hanno lasciato parecchi dubbi, nonostante due podi e mi sembra che sia un Perez meno efficace di quello che era stato all’inizio della stagione. Fatta eccezione in Francia quando non ha voluto tirare la volata a Verstappen in qualifica, in Red Bull mi sembra che le gerarchie siano veramente chiare” – Umberto Zapelloni

Ascolta Paddock GP

Ascolta l’ultima puntata di Paddock GP in cui Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP di Ungheria assieme al pilota automobilistico Matteo Nannini.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.

Rosanna Greco

About Post Author