24/09/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Cesare Fiorio intransigente sulla conduzione FIA a Monza: “Cose mai viste e ingiustificabili”

Cesare Fiorio critica aspramente le decisioni prese dalla FIA durante tutto il weekend del GP d'Italia nel podcast "Voci dalla Pista"

Il GP d’Italia di questo 2022 non ci ha regalato emozioni indimenticabili come i suoi predecessori degli ultimi tre anni. La causa è da imputarsi sicuramente al finale piatto e monotono dietro le quattro ruote di una safety car che ha congelato il risultato in pista, privando i tifosi della vista emozionante di un arrivo in volata. Gli animi erano sicuramente caldi dopo la gara, ma anche analizzando a mente fredda la situazione saltano all’occhio dei pasticci del comitato gara, lento e impreciso. Ecco cosa ha avuto da dire Cesare Fiorio in merito alla scarsa reattività della FIA durante l’ultimo episodio del podcast “Voci dalla Pista”.

LEGGI: Cesare Fiorio commenta la direzione Ferrari: “Le promesse di Elkann fanno ridere”

Cesare Fiorio sulla FIA “Chi doveva risolvere ha creato mille problemi”

Hanno fatto discutere e non solo, le decisioni del comitato gara durante il GP di questa domenica. Stroncare una corsa a otto giri dalla fine, con la promessa di alcune scintille sul finale, è come finire uno spettacolo a metà del terzo atto. Finita la rimonta di Sainz per il podio, congelato il gap tra Leclerc e Verstappen che il ferrarista stava piano piano chiudendo. Aspettative mai raggiunte, a causa di una lenta gestione della situazione difficile in cui si è incappati dopo il ritiro di Daniel Ricciardo a Lesmo. Inaccettabile. Per di più, nella classe regina delle quattro ruote. Piccolezze e dettagli – come l’uscita tardiva della safety car dietro Russell – che decidono le sorti della corsa e si possono- devono evitare. Cesare Fiorio si è espresso così riguardo alla gestione della FIA, con la speranza che qualcosa possa cambiare in un futuro prossimo.

“A me sembra che chi sia mancato in quest’occasione sia stata la Federazione con tutti i suoi addetti. Chi è deputato a far funzionare le cose ha invece creato mille problemi e non ha trovato nessuna soluzione se non quella di far entrare una safety car molto tardi. Per non parlare del carro attrezzi che è entrato sul percorso, non sollevando la macchina da fuori e addirittura retrocedendo lungo il percorso. Sono cose che non si sono mai viste e che non hanno nessuna giustificazione. “. – Cesare Fiorio

GP Italia FIA
Photo Credit: F1 Twitter

“Quello che è mancato non sono i commissari dell’Autodromo di Monza, che sono molto bravi e preparati. La colpa è dell’équipe che gestisce la Formula 1 e si sposta da un circuito all’altro. Hanno proprio mancato il loro appuntamento in quest’occasione. Credo che Michael Masi non avesse nessuna esperienza come quella del suo predecessore e cercasse di fare del suo meglio. Quello che sta mancando ultimamente è proprio l’équipe che gestisce la Formula 1 da parte della Federazione”. – Cesare Fiorio

Cesare Fiorio commenta la griglia di partenza e le caotiche penalità

Non sono solo gli errori della domenica a far parlare e polemizzare. Si parla anche di sabato, di un post qualifica caotico e confusionario nel quale neanche gli stessi piloti sapevano da che piazzola sarebbero partiti in gara. Una lentezza disarmante, anche nella gestione di questioni che dovrebbero essere automatiche come lo stilare una classifica, per cui la Federazione ha impiegato cinque ore del suo tempo. La situazione qui è di certo più ampia, anche perché con tutte le penalità accumulate era difficile vederci chiaro. Viene da interrogarsi proprio sulla natura e sulla legittimità o meno delle stesse. Di seguito l’opinione di Cesare Fiorio in merito alle penalità distribuite così generosamente dalla FIA.

Ferrari GP Italia
Photo Credit F1 Twitter

“La gara è stata uno scandalo come ormai sta succedendo spesso. Mi sembra l’ennesima gara in cui molti partono dietro pur avendo fatto qualifiche adeguate. Ci sono inoltre stati casi regolamentari che sono inaccettabili e soprattutto vanno contro ogni tipo di spettacolo o bravura in pista. Penso che sia sbagliato che per qualunque parte venga sostituita nella macchina si riceva un certo numero di penalizzazioni. Questo è stato introdotto a suo tempo per creare un risparmio, ma non è per niente così. Se ci si deve inventare e poi produrre e gestire una macchina che deve fare migliaia di kilometri senza sostituire niente la spesa diventa molto più alta di quella che sarebbe con la sostituzione di un componente ogni tanto”. – Cesare Fiorio

Ascolta Paddock GP

Nell’ultima puntata di Paddock GP Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP d’Italia assieme al giornalista ed autore Umberto Zapelloni.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Camilla Taglietti

About Post Author