24/09/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Misano: Bagnaia fa poker, Miller abbandona subito il tavolo

gp misano 2022 bagnaia
Il GP di Misano si conclude con la vittoria di Pecco Bagnaia, mentre il suo compagno Jack Miller spreca tutto dopo la pole del sabato.

Il GP di Misano ha aperto ufficialmente l’ultima parte di campionato, la quale porterà all’incoronazione del Campione del Mondo MotoGP 2022. In riviera romagnola Pecco Bagnaia scrive la storia della Ducati, accorciando in classifica su Quartararo e guadagnandosi la seconda piazza in campionato a discapito di Aleix Espargaro. Dall’altra parte del box, invece, il weekend era stato perfetto fino al Warm Up. La domenica si trasforma in un incubo per Miller, che butta via un’ottima occasione dopo un solo giro. Ecco il nostro giudizio al migliore ed al peggiore della domenica di Misano.

Pecco Bagnaia inarrestabile nel GP di Misano: sono quattro di fila per il numero 63

Dalla Germania, il ducatista #63 sembra essersi trasformato. La caduta del Sachsenring in seguito alla pole position aveva fatto sprofondare Bagnaia a -91. Da Assen in poi, però, ha vinto solo lui accorciando a 30 le distanze da Fabio Quartararo (ieri 5°). Se prima doveva essere tutto perfetto, ora l’italiano sembra avere la capacità di gestire il weekend anche senza terminare primo in ogni sessione. Compiuti i primi passaggi e dopo un’ottima partenza si prende la leadership, gestisce le gomme e resiste prima ad un ottimo Viñales e poi al futuro compagno Bastianini. Pecco batte Enea in volata di soli 34 millesimi facendo il suo personale giro veloce della gara all’ultima tornata, guidando eccezionalmente e senza sbagliare neanche di un metro.

gp misano 2022 bagnaia
Photo Credit: Bonora Agency

Quasi a dire: “Quest’anno, caro Enea, comando io. Sei forte e dal prossimo anno ce la giocheremo. Insieme faremo grandi cose e renderemo Ducati ancora più vincente.” Pecco è il primo pilota Ducati della storia a conquistare 4 vittorie di fila (neanche Stoner ci era riuscito), portando a 10 le affermazioni nelle ultime 20 gare disputate. L’ultimo a riuscire in una tale sequenza era stato Rossi nel 2008 (5 vittorie di fila). Bagnaia diventa anche il terzo italiano a vincere 4 o più gare consecutive (solo Rossi e Agostini ci erano riusciti). Gli unici nei del weekend sono la penalità presa nelle FP1, la quale non ha per nulla scalfito l’animo del 63 dimostrando grande maturità e consapevolezza della propria forza, e la caduta nelle FP2. Per il resto tutto perfetto e mondiale ufficialmente riaperto: voto 9,5.

Miller cade subito a Misano: occasione sprecata per l’australiano

Se da un lato del box Ducati Lenovo sgorgano fiumi di champagne, dall’altra c’è un Jack Miller consapevole di aver buttato alle ortiche una grande opportunità nel GP di Misano. Con lui in pista poteva esserci una lotta a tre per la vittoria nonché un podio totalmente targato Ducati sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli. Dopo ottime prove libere e la conquista della pole position (l’ultima in Argentina nel 2018), Miller scatta perfettamente e mantiene la testa della corsa. Solo al secondo giro però, alla frenata delle Rio, Jack si scompone e perde l’anteriore. Erroraccio di foga per il numero 43, consapevole di non aver pazientato abbastanza.

gp misano 2022
Photo Credit: Bonora Agency

I primi giri a Misano sono molti insidiosi a causa delle tante frenate che si effettuano a moto inclinata. Portare perfettamente in temperatura lo pneumatico anteriore è di vitale importanza per non incappare in una chiusura di sterzo. Ed è proprio ciò che Miller non ha fatto. Come lui tanti altri sono stati traditi (vedi Bezzecchi al Tramonto, Vietti e Pasini alla Rio, Migno alla Variante del Parco ecc.). Le cadute nei primi passaggi delle categorie inferiori dovevano suonare come campanello d’allarme per i piloti più esperti della MotoGP. Miller riprende comunque la gara concludendo 18° ed interrompendo la striscia di due podi consecutivi. Egli si trova ora 6° con 123 punti a -88 da Quartararo ed a -58 da Bagnaia. L’obiettivo ora è quello di puntare al terzo posto finale per concludere al meglio l’avventura in Ducati e togliere punti ai rivali di Bagnaia in ottica mondiale: voto 4.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Riccardo Zoppi

About Post Author